Guerra in Ucraina, Lucescu: “Non vado via da Kiev”

Guerra in Ucraina, le parole di Lucescu: "Non andrò via da Kiev. Guerra iniziata da degli idioti".

24/02/2022

13:12

• Tempo di lettura: 1 minuto

Tempo di lettura: 1 minuto

(Photo by PATRICIA DE MELO MOREIRA, Onefootball.com)

Anche il mondo del calcio internazionale si sta mobilitando su quanto di drammatico sta accadendo nell’ormai imminente conflitto tra Ucraina e Russia. Tra dichiarazioni di dare un fermo alla situazione e accuse all’attacco russo da parte di molti calciatori e istituzioni, i maggiormente coinvolti sono i preofessionisti che lavorano nel calcio ucraino.

LEGGI ANCHE: Shakhtar Donetsk, De Zerbi ed il suo staff bloccati i hotel: cosa succede

Guerra in Ucraina, le parole di Lucescu: “Non andrò via da Kiev. Non sono un codardo”

Come il nostro Roberto De Zerbi (attuale allenatore dello Shakhtar Donetsk), bloccato con lo staff in un hotel di Kiev. Anche Mircea Lucescu, allenatore dei rivali della Dinamo Kiev, ha voluto prendere posizione in merito al conflitto.

Mi auguro che questa guerra iniziata da degli idioti si ferma il prima possibile. Tutte le attività sportive qui in Ucraina sono state sospese, ma io non me ne andrò da Kiev. Non sono un codardo“.