Inter, Bastoni: “Mai avuto il dubbio di andarmene. Juve? È tornata”

Il difensore dell'Inter, Alessandro Bastoni, ha rilasciato dichiarazioni importanti sul futuro in nerazzurro e sul prossimo campionato.

25/07/2022

09:00

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

Alessandro Bastoni torna a parlare della sua Inter e del campionato che ormai è alle porte. Il difensore nerazzurro ha infatti rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport, nella quale ha analizzato diversi temi. Ecco di seguito alcune delle sue parole.

Bastoni Inter
(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Inter, le parole di Bastoni

Sullo Scudetto del Milan

LEGGI ANCHE: Cremonese, Radu: “Qui per rialzarmi, è la mia occasione”

“Lo ammetto, sono state immagini dure da digerire, ma è normale. Non vincere già è brutto, se poi a vincere sono i vicini da casa ancora di più… Faremo di tutto per essere noi a festeggiare in città la prossima volta”. 

Sulle voci di mercato

“Non ho mai avuto il minimo dubbio di lasciare l’Inter, qui ho tutto ciò che serve per stare bene ed esprimermi al meglio: mi trovo alla grande con i compagni, con la società, adoro Milano e quindi perché andare altrove? Sono contento di esserci, mi vedo ancora per tanti anni con questa maglia e, nel mentre, spero di vincere ancora tanto”. 

Su Lukaku

“Ho ritrovato La stessa identica bella persona e lo stesso grandissimo attaccante. Non sono stato colpito dalla sua scelta: quando ti trovi così a tuo agio da qualche parte, ci vuoi in qualche maniera tornare. È un sentimento naturale e umano. Lo abbiamo riaccolto alla grande, non ci sono né rimpianti né rimorsi: basta solo che ora ci faccia vincere come 2 anni fa… Romelu e ci darà una grande mano in Italia e in Europa. Una cosa è certa, puntiamo al massimo in ogni competizione”. 

Su Skriniar

“Incarna lo spirito interista. Milan si è integrato perfettamente negli anni e noi ci siamo integrati a lui nel reparto che abbiamo costruito insieme. In più, è il mio migliore amico nel gruppo. Sarebbe davvero un peccato ci lasciasse proprio ora, spero che resti. Penso che faremo ancora tante grandi cose insieme”. 

La Juventus è tornata?

 “Si è molto rinforzata, la vedo come l’avversaria più pericolosa. Ha preso tanti giocatori forti come Di Maria, Pogba e Bremer: sarà una corazzata. Bonucci dice che la Juve è tornata? È vero, ma è anche vero che l’Inter non se n’è mai andata… Sappiamo le nostre qualità e la nostra forza, abbiamo vinto lo scudetto due anni fa e abbiamo tutto per ripeterci. Giochiamo insieme da più anni: migliorano l’intesa, i meccanismi di gioco, la forza del gruppo. Per questo sì, secondo me la nostra squadra è più forte dell’anno scorso e può puntare a far bene in ogni competizione”.