Inter, Çalhanoğlu: “Con il Milan la sconfitta più brutta in stagione”

Hakan Çalhanoğlu passa in rassegna ai microfoni di DAZN la sua prima stagione all'Inter e dichiara: "Voglio stare qui il più possibile, mi sento a casa".

04/05/2022

22:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Hakan Çalhanoğlu, passato dall’altra parte del naviglio nella rovente estate del 2021, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di DAZN e come da copione parla della sua nuova squadra, l’Inter di Simone Inzaghi, dopo averla assaggiata ormai quasi per un’intera stagione. Il centrocampista turco passa in rassegna alcuni momenti cruciali del campionato giocato con i colori nerazzurri. Confessa anche di non aver digerito la sconfitta con la sua ex squadra, il Milan.

La stagione di Çalhanoğlu all’Inter: ecco le sue parole

stagione Calhanoglu
(Photo by FILIPPO MONTEFORTE/AFP via Getty Images)

Ecco quanto dichiarato da Çalhanoğlu sul suo approdo all’Inter, passando dagli importati rigori calciati in questa stagione, per poi arrivare alla sconfitta che ha meno digerito: “Non mi piace parlare di me, ma se mi chiedete dico che ho dato il massimo per l’Inter e per i miei compagni, secondo me. Sto provando a dare il massimo ai ragazzi perché vogliamo stare lì sopra e le statistiche arrivano da sole. Io sono contento però posso migliorare ancora”.

LEGGI ANCHE: Inter-Empoli e Genoa-Juventus, designati gli arbitri degli anticipi di venerdì

Il passaggio all’Inter. “Mi ricordo delle parole dette dal mister, io ero in nazionale e ho parlato due-tre volte con lui, ho avuto subito un buon accordo con lui. Ci siamo sentiti qualche volta ma eravamo subito contenti del mio arrivo all’Inter. Cambi tattici rispetto al Milan? Sto provando a fare il meglio, sono un giocatore intelligente e non penso sia difficile trovarsi in questo ruolo ma basta ascoltare il mister e capire ciò che vogliono da te. Io mi sono trovato subito in questa squadra”.

 Çalhanoğlu stagione
(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

La pressione per i rigori contro Milan e Juve. “Il segreto non c’è, ho già calciato tanti rigori fuori dall’Italia, anche in Germania l’ho fatto. Sono abituato. Ho fiducia e un calcio di rigore contro squadre forti come Juve o Napoli vale tanto. Non devi pensare tanto in quel momento, devi solo crederci”.

Il futuro. “Sono contento di essere qui. Voglio stare all’Inter il più a lungo possibile perché mi sento a casa”.

La sconfitta più brutta in stagione. “Quella col Milan”.

Serie A

00:07

17/05/2022

Missione compiuta per la Lazio di Maurizio Sarri. I biancocelesti grazie al 2-2 all’ultimo respiro ottenuto...

Missione compiuta per la Lazio di Maurizio Sarri. I biancocelesti grazie al 2-2...

00:07

17/05/2022

23:41

16/05/2022

La 37ª giornata di Serie A si è conclusa da pochi istanti. Ecco come cambia la classifica a 90′ dalla fine del...

La 37ª giornata di Serie A si è conclusa da pochi istanti. Ecco come cambia la...

23:41

16/05/2022