Inter, le ultime di mercato: Joao Mario si svincola, idea Pjanic

L'Inter saluta Joao Mario, che va al Benfica, e se Brozovic non rinnova si punta su Pjanic. A destra corsa a due tra Florenzi e Hateober?

11/07/2021

10:25

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

Credit: Imago

Telenovela Joao Mario

Protagonista del Portogallo Campione d’Europa nel 2016 in Francia, Joao Mario all’Inter si è rivelato un mezzo flop. Una stagione e mezza senza convincere, prima di iniziare un lungo peregrinaggio tra Inghilterra (West Ham), Russia (Lokomotiv Mosca) e Portogallo (Sporting Lisbona). Alla fine, resterà nel campionato lusitano, ma dagli acerrimi rivali del Benfica che, sorpresa, non verseranno neanche un euro nelle casse dell’Inter. Il club nerazzurro, infatti, ha deciso di concedere lo svincolo gratuito al centrocampista, lasciandolo così libero di decidere il proprio futuro. Alla fine ha prevalso la paura di dover pagare una penale da 30 milioni di euro in caso di cessione di Joao Mario ad un club portoghese diverso dallo Sporting, come previsto al momento del suo acquisto, cinque anni fa. Una grana in meno per la dirigenza nerazzurra, che si libera di un ingaggio pesante, rinunciando però ad incassare i 7,5 milioni offerti dal Benfica qualche settimana fa.

Il sostituto di Hakimi

Il primo obiettivo del mercato dell’Inter, fatto essenzialmente di tagli e soluzioni low cost, è il sostituto di Hakimi, che ha lasciato una voragine sulla fascia destra. In cima alla lista di Simone Inzaghi, negli ultimi giorni, è balzato Hans Hateboer. L’esterno olandese dell’Atalanta, da quattro stagioni in Serie A, non è più un intoccabile nello scacchiere tattico di Gasperini. La concorrenza di Maehle, arrivato a gennaio e protagonista di un Europeo maiuscolo, lo spinge a guardarsi altrove. L’Inter, senza dubbio, sarebbe una soluzione gradita, ma al momento una vera e propria trattativa non c’è. Altro  nome da tenere d’occhio, che ciclicamente finisce in orbita Inter, è quello di Alessandro Florenzi, che non rientra nei piani di Mourinho, e che la Roma potrebbe cedere per una cifra abbordabile.

LEGGI ANCHE: L’Inter punta Damsgaard. La Sampdoria fissa il prezzo

Tentazione Pjanic

Occhio, infine, al centrocampo, dove il puzzle è un po’ più complesso di quanto si possa credere. Nainggolan tornerà, con ogni probabilità, al Cagliari, Vidal potrebbe tornare in Sudamerica, ma le uscite rischiano di non finire qui. Il rinnovo di Marcelo Brozovic, il cui contratto scade nel 2022, è tutt’altro che scontato, e l’idea di perderlo a zero a gennaio non fa certo felici i dirigenti nerazzurri. Nel caso in cui il croato finisse sul mercato, il sostituto potrebbe arrivare dal Barcellona. Il nome giusto è quello di Miralem Pjanic. Il bosniaco, arrivato appena un anno fa dalla Juventus nell’infruttuoso scambio con Arthur, ha incassato una sonora bocciatura da Koeman. Al contempo, il club blaugrana deve sfoltire la rosa ed abbassare il monte ingaggi per poter rinnovare il ben più importanti contratto di Lionel Messi. Il risultato è che alla fine Pjanic potrebbe essere lasciato libero, come successe a Suarez un anno fa. Il contratto (6,5 milioni di euro netti a stagione) è di quelli pesanti, ma per l’Inter è una pista decisamente concreta.