Inter, Zhang pressato dalle banche cinesi: “Ma ha pochi beni”

Il presidente nerazzurro è coinvolto in una causa di risarcimento: "Ma non sarà facile ottenere i 250 milioni che deve".

25/09/2022

15:20

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Il presidente dell’Inter Steven Zhang è pressato. Dopo essere scaduti i termini per il ricorso, la sentenza del tribunale di Hong Kong che lo condanna al risarcimento di 250 milioni di dollari è diventato effettivo. Le banche creditrici vogliono rivalersi sui suoi emolumenti.

inter zhang
(Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Inter, Zhang deve risarcire 250 milioni: “Ha pochi beni”

La sentenza è diventata esecutiva: Steven Zhang deve risarcire 250 milioni di euro ai creditori. Il presidente dell’Inter non ha fatto ricorso dopo che il tribunale di Hong Kong si è pronunciato nel senso della condanna nello scorso luglio. La situazione però è molto più intricata di quanto possa sembrare. Infatti, a Wall Street China, l’avvocato Kang Jian, che cura gli interessi di alcune delle banche creditrici cinesi, ha fatto il punto della situazione, dichiarando: “Abbiamo appreso che i beni personali e di valore detenuti direttamente da Zhang Kangyang (il vero nome di Steven, ndr) sono molto rari e l’esecuzione successiva non sarà molto semplice e diretta“.

LEGGI ANCHE: Inter, guai per Zhang: deve restituire 250 milioni di euro

Dunque, come affermato nei giorni scorsi da MilanoFinanza, le banche cinesi vogliono rivalersi sullo stipendio percepito da Zhang ricoprendo la carica di presidente dell’Inter. Anche se una delibera della società ha garantito che per questa attività non è percepito alcun compenso – ai neonominati Consiglieri non spetta alcun emolumenti ai sensi dell’art. 2389 primo comma del codice civile per la carica di amministratori della Società. Per questi motivi c’è stata la richiesta di cancellare questa delibera – con istanza al Tribunale di Milano – qualora venisse accertato che in realtà a Zhang vengono riconosciuti degli emolumenti. E queste uscite – dalle casse nerazzurre – sarebbero quindi da destinare ai creditori. Situazione davvero complicata per il numero uno nerazzurro.

Che deve fare i conti anche con le proteste e le contestazioni sempre più numerose dei tifosi interisti nei suoi confronti. Gli striscioni firmati dalla Curva Nord stanno tappezzando la città di Milano.

Correlati

14:00

25/09/2022

Luis Enrique non ha impiegato Alvaro Morata nemmeno un minuto nella sconfitta interna contro la Svizzera. A Saragozza la Spagna...

Luis Enrique non ha impiegato Alvaro Morata nemmeno un minuto nella sconfitta...

14:00

25/09/2022

13:30

25/09/2022

Milan e Inter aspettano l’ok per l’inizio dei lavori per il nuovo San Siro. Qualche giorno fa Calcio&Finanza...

Milan e Inter aspettano l’ok per l’inizio dei lavori per il nuovo San...

13:30

25/09/2022

Serie A

17:14

24/11/2022

Marko Lazetic parteciperà al ritiro di Dubai con la Prima Squadra del Milan. Durante la sosta per il Mondiale in Qatar, gli...

Marko Lazetic parteciperà al ritiro di Dubai con la Prima Squadra del Milan....

17:14

24/11/2022

16:25

24/11/2022

La Fiorentina ha ufficializzato la quarta maglia che utilizzerà al ritorno del campionato nel 2023. La particolarità è che è...

La Fiorentina ha ufficializzato la quarta maglia che utilizzerà al ritorno del...

16:25

24/11/2022