Italia, Balotelli: “Sono stato male, ma Mancini merita di restare”

Balotelli parla dell'eliminazione dell'Italia dai Mondiali in Qatar: "Io sotto porta sono bravino, ma non è detto che con me avremmo vinto".

30/03/2022

15:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

L’amara sconfitta dell’Italia contro la Macedonia del Nord ha portato molti tifosi degli Azzurri a pensare che la storia di quella partita sarebbe andata diversamente con Mario Balotelli al centro dell’attacco di Roberto Mancini. A distanza di 6 giorni dalla debacle del Barbera, il centravanti bresciano è intervenuto ai microfoni di Sky per parlare del suo punto di vista sulla Nazionale.

Italia senza Mondiale: il pensiero di Balotelli

Per Balotelli non c’è nessuna controversa rivincita nei confronti di chi non ha creduto in lui in questa fase di playoff per Qatar 2022, al contrario, l’ex Brescia soffre ed esterna tutto il suo rammarico: “Ha fatto male a tutti, sono stato molto male. Non è questione della convocazione di adesso: il Mondiale era a Dicembre, la possibilità di andare c’era comunque. Non è che mi si erano chiuse le porte e pensavo ‘ok, basta, non ci vado più’. Anzi pensavo ‘magari se vanno al Mondiale gli faccio vedere che posso andarci’. Ho perso una possibilità anche io.” 

LEGGI ANCHE: Calciomercato Bayern Monaco, Marc Roca via in prestito a fine stagione

Balotelli e Mancini
Balotelli e Mancini intesa ritrovata (Getty Images)

Sulle numerose occasioni da gol sprecate da Immobile e compagni: “Vedere l’Italia fuori dal Mondiale fa troppo male. Avendo visto la partita ci sono state tante occasioni. Se parlo per me io sotto porta sono bravino, ma le partite così non è che se metti un giocatore o l’altro allora per forze di cose vinci. Non è detto, non è che se metti Mario vinci, però le possibilità di segnare c’erano. Il calcio è così: a volte la palla non entra”.

Sul commissario tecnico Roberto Mancini invece ha detto: “Non l’ho sentito, ma io a Mancini gli voglio bene comunque. Sono felicissimo che rimanga, in pochi anni ha già vinto un Europeo. Ci sta che magari la gente sia delusa per la non qualificazione, ma non puoi dimenticarti dell’allenatore che ha fatto vincere un Europeo a una squadra forte ma per cui nessuno aveva alte aspettative. Sono contento rimanga, se lo merita”.

Correlati

14:20

30/03/2022

Rolando Mandragora, centrocampista del Torino, ha elogiato il tecnico Ivan Juric e ha parlato degli obiettivi stagionali dei...

Rolando Mandragora, centrocampista del Torino, ha elogiato il tecnico Ivan Juric e...

14:20

30/03/2022

In casa Juventus il prossimo rinnovo probabilmente che verrà messo nero su bianco sarà quello di Mattia De Sciglio. Il terzino...

In casa Juventus il prossimo rinnovo probabilmente che verrà messo nero su bianco...

14:00

30/03/2022

Nazionali

13:00

29/06/2022

La Rai pensa in grande in vista di Qatar 2022. La Tv di Stato trasmetterà tutte le partite e sogna di portare sullo schermo il...

La Rai pensa in grande in vista di Qatar 2022. La Tv di Stato trasmetterà tutte le...

13:00

29/06/2022

09:20

29/06/2022

Dopo l’eliminazione dal Mondiale, l’Italia sta raccogliendo i cocci e ricostruendo il futuro, così come Roberto...

Dopo l’eliminazione dal Mondiale, l’Italia sta raccogliendo i cocci e...

09:20

29/06/2022