Connect with us

Serie A

Juve, padre Samardzic: “È concentrato sull’Udinese, sul futuro…”

Published

on

juve samardzic

Juve Samardzic – Mladen, padre e agente di Lazar Samardzic, ha rilasciato alcune dichiarazioni sul presente e futuro del figlio, centrocampista in forza all’Udinese nonché obiettivo di mercato della Juventus.

Lunedì 12 febbraio alle ore 20:45 nella cornice dell’Allianz Stadium si affronteranno Juventus e Udinese, gara valida per la 24ª giornata di Serie A. Oltre all’appuntamento di campionato, i destini delle due squadre potrebbero nuovamente incrociarsi nella prossima estate. L’oggetto di discussione è chiaramente Lazar Samardzic. Talento indiscusso del club friulano, nell’ultima finestra di mercato invernale il classe 2002 è stato al centro di diversi rumors, che lo vedevano molto vicino all’approdo alla Continassa, quartier generale della Vecchia Signora. In un’intervista rilasciata ai taccuini de La Gazzetta dello Sport, Mladen, padre nonché agente del calciatore della Nazionale serba, ha parlato del presente e futuro del figlio.

Di seguito, le dichiarazioni di Mladen Samardzic: “Lunedì cercherò di essere allo stadio a Torino con mia moglie e gli altri due figli. Mio figlio deluso dal mercato? Credo che di questo si sia già parlato abbastanza. Laki ha continuato a lavorare duramente ed è concentrato sull’Udinese. La squadra sta attraversando una fase difficile e mio figlio vuole aiutare i compagni per uscirne tutti insieme“.

Juve, padre Samardzic: “Lazar è pronto per il prossimo passo”

juve samardzic

Photo by: Getty Images – calcioinpillole.com

Mladen, padre e agente di Lazar Samardzic, continua a parlare alla Rosea sul prossimo futuro del figlio: “Dobbiamo vedere che cosa sarà meglio per lo sviluppo di Laki. Il fatto che sia stato accostato a diverse società è il segnale che sta facendo bene. Mio figlio ha già detto di essere pronto per il prossimo passo, ma non ha fretta. Sa quello che ha a Udine, dove si sente molto a suo agio nel club e ha dimostrato costantemente il suo valore. E questo è stato soltanto positivo per la sua crescita. Vedremo cosa ci riserverà il futuro“.

I grandi accostamenti che leggiamo sui giornali fanno piacere. Ma ciò che mi rende ancora più orgoglioso è che Laki ha sviluppato uno stile di gioco personale. La sua tecnica è un buon mix tra talento e duro lavoro. Da bambino passava molto tempo sui campi da calcio dopo la scuola e ha anche frequentato un’eccellente accademia giovanile come quella dell’Hertha Berlino. E poi da qualche tempo lavora con un allenatore personale con il quale, tra i vari aspetti, cura molto la tecnica“.