Juventus-Benfica 1-2 e Rangers-Napoli 0-3, la cronaca dei match

Juventus-Benfica 1-2 e Rangers-Napoli 0-3, la cronaca dei match: bianconeri KO e a quota zero nel girone. Tris partenopeo in Scozia e punteggio pieno.

14/09/2022

22:58

• Tempo di lettura: 5 minuti

Tempo di lettura: 5 minuti

(Photo by Stu Forster, Onefootball.com)

La Juventus perde 1-2 contro il Benfica all’Allianz Stadium nella seconda giornata della fase a gironi di Champions League. I bianconeri passano in vantaggio dopo quattro minuti con Milik, ma a fine primo tempo si fanno riprendere dal rigore di Joao Mario. A inizio ripresa gol della vittoria firmato da David Neres. Portoghesi a 6 punti nel Gruppo H, bianconeri a quota 0.

Importantissima vittoria del Napoli, che vince 0-3 contro i Rangers ad Ibrox Stadium. I partenopei sprecano due rigori con Zielinski, ma al terzo penalty Politano trova il gol che vale i 3 punti. Chiudono i conti i gol di Raspadori e Ndombele. Napoli a quota 6 nel Gruppo A, scozzesi a 0 punti.

LEGGI ANCHE: Champions League, finisce in parità tra Shakhtar Donetsk e Celtic

Juventus Benfica Rangers Napoli
(Photo by Stu Forster, Onefootball.com)

Rangers-Napoli 0-3, la cronaca del match

Dopo appena 30 secondi pericolo per il Napoli. Cross dalla destra di Tavernier, Morelos è liberissimo in area ma manda fuori da ottima posizione. Dopo due minuti Napoli vicino al gol. Mario Rui appoggia per Zielinski, botta mancina violenta e pallone che sbatte sul’incrocio salvando la squadra scozzese.

Al 13′ botta di destro da fuori area di Arfield: Meret vola e manda in corner. Minuto 18 Napoli che sfiora il gol. Simeone si libera in area con un bel movimento, tiro a botta sicura ma McGregor si oppone e manda in angolo.

Al 49′ della ripresa Kvaratskhelia entra in area e scarica il sinistro, McGregor è attento e respinge.

Al 55′ svolta del match. Zielinski serve con un gran filtrante Simeone, l’attaccante argentino viene steso in area da Sands. Doppio giallo e rosso per il giocatore dei Rangers e rigore per il Napoli.

Dagli 11 metri va Zielinski, McGregor intuisce ma non può nulla sulla respinta ravvicinata di Politano che segna. Poi accade di tutto: il gol viene prima tolto al Napoli, a causa dell’ingresso anticipato dell’esterno italiano in area, ma poi l’arbitro Lahoz fa ribattere il rigore perché un giocatore dei Rangers era entrato ancor prima in area. Al secondo tentativo ci va ancora Zielinski, che incredibilmente si fa ipnotizzare per la seconda volta da McGregor.

Al 67′ terzo e clamoroso rigore a disposizione per il Napoli, che ne beneficia per un fallo di mano di Barisic su un tiro di Kvaratskhelia. Stavolta sul rigore va Politano, McGregor intuisce ancora ma la palla passa ed è 1-0 per il Napoli. Al 77′ Zielinski si libera sulla trequarti e scarica il destro, si oppone McGregor.

Al 84′ il Napoli chiude i conti. Triangolazione in area tra Olivera e Raspadori, l’ex Sassuolo riceve e col sinistro di prima buca McGregor per lo 0-2 dei partenopei. Al 91′ il Napoli si concede anche il tris. Contropiede partenopeo e appoggio a centro area per Ndombele, che non sbaglia e segna lo 0-3.

Juventus Benfica Rangers Napoli
(Photo by VINCENZO PINTO, Onefootball.com)

Juventus-Benfica 1-2, la cronaca del match

Al quarto minuto di gioco la Juventus passa già in vantaggio. Piazzato perfetto battuto da Paredes, stacco di testa di Milik che fulmina Vlachodimos e regala l’1-0 a bianconeri.

Al 10′ Juve ancora vicina al gol. Cross di Cuadrado, Kostic si coordina bene in area e calcia al volo, Benfica che si salva in corner.  Minuto 27 il Benfica prova a rispondere. Neres crossa, pallone che arriva a Gonçalo Ramos di testa, Perin blocca.

Al minuto 37 ci prova ancora Gonçalo Ramos. Tiro però flebile dal limite dell’area che non crea problemi a Perin. Al 39′ Benfica vicino al pari. Rafa Silva si libera e prova il tiro a giro, pallone che si stampa sul palo e salva i bianconeri.

Minuto 42 colpo di scena nel match. Miretti stende in area Gonçalo Ramos e Benfica che ottiene il rigore. Dagli 11 metri va Joao Mario che batte Perin e firma l’1-1 per gli ospiti.

Al 48′ della ripresa Bah prova un tiro violentissimo dalla distanza. Pallone che non esce di molto dalla porta bianconera. Minuto 51 risponde la Juventus. Milik trova spazio e va al tiro da buona posizione, Vlachodimos manda in corner.

Al 55′ il Benfica opera il sorpasso. Azione corale dei portoghesi, Ramos serve Rafa Silva che va al tiro: Perin respinge, ma il portiere bianconero non può nulla sulla respinta ravvicinata di David Neres.

Il Benfica dopo il vantaggio ottenuto prende coraggio e tenta di fare ancora male alla Juventus. Al 60′ Bah va al al tiro in area da posizione ravvicinatissima, Bonucci si oppone e manda in angolo salvand letteralmente un gol. Al 62′ Rafa Silva ancora pericoloso, con un destro dal limite disinnescato da Perin.

Allo Stadium la partita la fanno gli ospiti che creano le occasioni migliori. Al 68′ Neres va in porta, Perin si oppone e gli nega il gol. Minuto 71 la Juventus prova a reagire. I bianconei colpiscono il palo con il neo entrato Kean su un pericoloso tiro cross.

Nei minuti finali la Juve va all’assalto per evitare il KO. Bianconeri che troverebbero il gol al 83′, con Vlahovic a segno ma la rete è annullata per un fuorigioco iniziale di De Sciglio. Minuto 87 grossa chance per Bremer: il difensore brasiliano spara alto da ottima posizione.