Juventus, l’intreccio Morata si complica: il punto della situazione

Morata-Barcellona non è ancora finita, si complica però l'intreccio: il giocatore se può parte, ma c'è da superare l'ostacolo Atletico.

27/01/2022

09:46

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Continuano imperterrite le voci che vedrebbero Morata lontano dalla Juventus, con il Barcellona nello sfondo. Il numero nove ieri era a Madrid, ed ai giornalisti che gli hanno fatto domande ha risposto con un sincero: “Cosa volete che vi dica?”. Parole dubbiose e incerte quelle dello spagnolo, che lasciano aperto ogni spiraglio per un’eventuale cessione. Il suo trasferimento non sarebbe però così semplice, infatti l’Atletico frena ed il Barcellona deve liberarsi degli esuberi.

La volontà di Morata

L’attaccante bianconero ha espresso la volontà di poter partire. Non è in rotta con la Juventus, sia chiaro, ma se c’è la possibilità di lasciare Torino non si tirerebbe indietro. Ieri col suo agente, Juanma Lopez, ha discusso proprio del possibile trasferimento al Barcellona. Ormai è da fine dicembre che Alvaro è stato stuzzicato da Xavi per andare in blaugrana, ma non farà forzature per partire con la dirigenza bianconera.

LEGGI ANCHE: Juventus: con Vlahovic rinnovo Dybala è miraggio e serviranno cessioni estive

La posizione della Juventus

La Juventus non esclude una possibile partenza di Morata, considerando anche la situazione Vlahovic, ma non ha fretta di cederlo. Inoltre c’è da considerare il fattore Allegri: il tecnico stima molto l’attaccante spagnolo, e non vorrebbe privarsene. La decisione della dirigenza bianconera per la prossima estate è chiara: non verseranno all’Atletico Madrid i 35 milioni del riscatto. Quindi Alvaro partirà a gennaio, o massimo a giugno.

L’Atletico Madrid frena

Uno dei nodi principali della trattativa è l’Atletico Madrid. I Colchoneros non vorrebbero concedere un prestito di 18 mesi al Barcellona, diretta rivale in campionato. Inoltre i madrileni sono preoccupati dalla posizione della Juventus di non riscattare Morata al termine della stagione, perché quei 35 milioni di euro avrebbero fatto comodo alle casse.

Il Barcellona deve prima cedere

Il Barcellona vuole tanto Alvaro Morata, ma ci sono da considerare diversi fattori che potrebbero spezzare i sogni di Xavi. Si parte con il pagamento dello stipendio dell’attaccante (4-5 milioni) alla Juventus, cifra non indifferente per la situazione attuale dei blaugrana. Inoltre c’è da considerare la partenza di Dembélé: i catalani vorrebbero (e dovrebbero) liberarsi dello stipendio del francese per rispettare le norme vigenti in Liga. Il percorso, con tutti questi ostacoli, inizia a farsi complicato.

Cosa fa Morata?

La domanda è legittima, ma la risposta è ancora un mistero. Ad ora il suo trasferimento al Barcellona è difficile. Più probabile che Morata resti fino a fine stagione in bianconero, e si adatti a convivere con il possibile arrivo Vlahovic, per poi lasciare Torino a fine stagione. Si attendono ulteriori sviluppi.