Juventus, si lavora su più fronti per il rinnovo di De Ligt

La Juventus pensa al rinnovo di De Ligt: si opera su prolungamento, clausola rescissoria e ingaggio.

22/06/2022

14:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

ROME, ITALY - MAY 11:Joaquin Correa of FC Internazionale battles for possession with Matthijs de Ligt of Juventus during the Coppa Italia Final match between Juventus and FC Internazionale at Stadio Olimpico on May 11, 2022 in Rome, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

La Juventus ha inserito il rinnovo di Matthijs De Ligt tra le priorità dei prossimi giorni.

Il difensore olandese, arrivato dall’Ajax nel 2019, è uno dei prospetti più spinosi in ottica di calciomercato. La Vecchia Signora ha deciso di inserire la questione relativa al suo difensore al centro delle manovre di mercato. Anche, e soprattutto, per allontanare le voci che vorrebbero il giocatore in uscita.

LEGGI ANCHE: Mercato estero, colpo Sébastien Haller per il Borussia Dortmund

Al quarto anno in bianconero, De Ligt è ormai un elemento cardine della formazione titolare di Max Allegri. Specialmente dopo l’addio di Giorgio Chiellini e vista l’assenza di un giocatore di esperienza, che possa sostituirlo.

La Juventus lavora su rinnovo, clausola e stipendio

I punti su cui lavorare, nell’accordo tra le parti, riguardano, in particolare, tre aspetti.

Innanzitutto la Juve punta ad un rinnovo. Nel 2019 De Ligt firmò un contratto per cinque stagioni. Dunque, andrà in scadenza a giugno 2024. La Juventus vorrebbe prolungare almeno per altri due anni, rinviando la scadenza al 2026.

In secondo luogo, si parlerà della clausola rescissoria. La volontà della Juventus di resistere ai colpi esterni si scontra con la possibilità di ricavare un lauto guadagno dalla cessione. Ecco perchè i bianconeri starebbero pensando ad una clausola rescissoria di 125 milioni di euro. Una cifra molto alta, ma sicuramente non irraggiungibile, per il calciomercato attuale.

La vicenda più calda, però, riguarda l’ingaggio. De Ligt guadagna, attualmente, 8 milioni netti all’anno. È molto probabile che la Juventus possa provare ad abbassare lo stipendio del difensore, spalmando la cifra su più anni oppure operando un taglio netto sui bonus.

L’incontro tra le parti avverrà, con molta porobabilità, in questa settimana.