LaLiga, Tebas: “Il Barçellona? Ora possono prendere Lewandowski”

Il presidente della Liga ha fatto chiarezza sullo spazio di manovra del Barcellona sul mercato: le sue parole.

23/06/2022

21:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by PIERRE-PHILIPPE MARCOU/AFP via Getty Images)

Il presidente de LaLiga, Javier Tebas, ha parlato ai microfoni di Tiempo de Juego della situazione finanziaria che sta attualmente vivendo il Barcellona. Il numero uno della Lega spagnola ha posto l’accento sui netti miglioramenti che il club blaugrana ha mostrato negli ultimi mesi, rispetto alla disastrosa gestione Bartomeu, e si è espresso sulle potenziali operazioni in entrata. Ecco le sue parole, riportate da TMW.

(Photo by Gualter Fatia/Getty Images)

LaLiga, Tebas parla della situazione finanziaria del Barcellona

“Il Barcellona ha approvato in assemblea modalità per rimediare alle perdite, ora devono renderle esecutive e andare avanti con la vendita di BLM e con il tema dei diritti tv. Loro conoscono i numeri e quanto potranno ottenere, quindi possono comprare Robert Lewandowski, Bernardo Silva e chi vogliono loro”.

LEGGI ANCHE: Sampdoria, Lanna: “Il rinnovo di Quagliarella è una nostra piorità”

Queste le parole del presidente della Liga, che ha messo in evidenza la corretta gestione del Barcellona in merito alla propria delicata situazione economica. La precedente presidenza dei blaugrana aveva lasciato il club in una situazione che definire grave risulta riduttivo, e il lavoro svolto da Laporta nella “restaurazione” del bilancio è sotto gli occhi di tutti. Il monte ingaggi è stato notevolmente appianato, e le operazioni di mercato sono passate dall’essere onerose a vantaggiose, il tutto aumentando il livello della squadra e il valore del progetto tecnico. Una situazione cosi complessa, tuttavia, richiede una “cura” lunga ed oculata, ma il percorso non potrà che migliorare con il passare degli anni. Il Barcellona ha ora il via libera della Lega per l’acquisto di Lewandowski, e le prossime settimane potranno quindi rivelarsi decisive in questo senso.