Lazio, Lazzari: “Intesa per il rinnovo raggiunta quasi subito, sul mio ruolo…”

Il terzino ha ben chiari gli obiettivi per la seconda parte di stagione.

29/11/2022

13:05

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Marco Rosi - SS Lazio/Getty Images)

Manuel Lazzari, terzino della Lazio, ha parlato a Lazio Style Radio nel giorno del suo compleanno numero 29. Di seguito le sue dichiarazioni.

Lazio, le parole di Lazzari

Lazio Lazzari
(Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

“Io e la mia famiglia stiamo benissimo qui, speriamo di rimanere a lungo. Oggi farò un salto a Formello per proseguire il recupero, anche se l’infortunio è passato. Abbiamo disputato un paio di mesi giocando ogni tre giorni, c’è stato un elevato dispendio di energie fisiche e mentali, non a caso si sono verificati tanti infortuni. Questo secondo ritiro ci aiuterà, dovremo lavorare bene a dicembre per riprendere a gennaio al meglio. Siamo pronti e carichi per riprendere da dove eravamo rimasti. Ruolo? Volevo imparare a giocare da terzino destro anche per la Nazionale, sono contento di aver appreso questo nuovo ruolo, spero di crescere sempre di più, non si smette mai di migliorare. Saper ricoprire più ruoli è importante, con Sarri anche io mi sento più valorizzato, devo ringraziarlo perché forse mi ha anche allungato la carriera!”.

LEGGI ANCHE: Qatar 2022, le probabili formazioni di Olanda-Qatar

Lazio, le parole di Lazzari sul rinnovo

Lazio Lazzari
(Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

“Rinnovo? Prima di un rinnovo può capitare che il compromesso arrivi dopo numerosi vertici, nel mio caso la firma è arrivata al secondo incontro, ringrazio la Società per la fiducia, sono felice di continuare qui e lottare per questa maglia. Quando si sta bene in un ambiente è difficile che qualcuno voglia venire via. Con Felipe Anderson e .Milinkovic c’è un’ottima intesa sulla corsia, è bello poter giocare con calciatori così forti e completi, Felipe è letale davanti ma aiuta anche in fase di non possesso. Mondiale? Sto seguendo il Mondiale, soprattutto le partite di Milinkovic e Vecino. Credo che Brasile e Francia abbiamo qualcosa in più, c’è rammarico per l’assenza dell’Italia ma sono certo che il movimento azzurro ripartirà più forte di prima. Milinkovic calcia con entrambi i piedi, è un calciatore completo, potrebbe fare qualsiasi cosa in qualsiasi squadra. Luka Romero è forte, può crescere ancora tanto, tra qualche anno sarà fortissimo, deve rimanere umile e tranquillo, continuando a lavorare come fa. Grazie ancora a tutti per gli auguri. Servirà ancora un po’ di pazienza ma quando torneremo a gennaio proveremo a fare felici i nostri tifosi in ogni modo, aspettiamo tutti allo stadi”.

Correlati

10:14

29/11/2022

Alessandro Del Piero, storico ex capitano della Juventus, ha parlato a beIN Sports della grave situazione in casa Lazio alla...

Alessandro Del Piero, storico ex capitano della Juventus, ha parlato a beIN...

10:14

29/11/2022

09:41

29/11/2022

Claudio Lotito, presidente della Lazio, è tornato a parlare della questione legata allo stadio Flaminio e al rapporto con Sergio...

Claudio Lotito, presidente della Lazio, è tornato a parlare della questione legata...

09:41

29/11/2022

Serie A

23:26

27/01/2023

Il programma della 20ª giornata di Serie A è iniziato con i due anticipi del venerdì. Nel tardo pomeriggio il Bologna ha...

Il programma della 20ª giornata di Serie A è iniziato con i due anticipi del...

23:26

27/01/2023

22:43

27/01/2023

Il secondo anticipo della 20ª giornata di Serie A vede il ritorno alla vittoria della Salernitana che sbanca Lecce con il...

Il secondo anticipo della 20ª giornata di Serie A vede il ritorno alla vittoria...

22:43

27/01/2023