Lecce, è Mencucci il nuovo AD: “Costruiamo basi solide”

Altro importante innesto dopo la conferma di Pantaleo Corvino.

17/05/2022

15:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Harold Cunningham/Getty Images)

Il Lecce neo promosso in Serie A continua a lavorare per presentarsi ai nastri di partenza del prossimo campionato con una struttura dirigenziale all’altezza. Dopo il prolungamento del contratto con Pantaleo Corvino, responsabile dell’area tecnica sino al 30 giugno del 2025, è stato scelto come nuovo amministratore delegato Sandro Mencucci, presentato questa mattina allo stadio  Via del Mare dal presidente del club giallorosso, Saverio Sticchi Damiani. Di seguito la presentazione di Mencucci come nuovo AD del Lecce riprese dall’ANSA.

Lecce, Mencucci nuovo AD: le parole sue e del presidente Damiani

Lecce Mencucci AD
(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

E’ un manager di altissimo livello, che già da un anno collaborava con noi e sarà investito ufficialmente del ruolo nel Cda in programma a fine maggio. La sua missione è lavorare su un doppio fronte: quello sportivo e quello economico-finanziario, facendo tutto in equilibrio e cercando di centrare entrambi gli obiettivi. Non sarà facile perché il budget proveniente dalla serie A (tra i 28 e i 32 milioni), non può essere tutto destinato alla rosa. Mencucci comunicherà il budget a sua disposizione a Corvino, che incontrerà il tecnico, Marco Baroni, e quindi capiremo se ci sarà la possibilità di proseguire con lui alla guida tecnica“.

LEGGI ANCHE: Juventus, nemmeno la “falsa cortesia” sabauda: Dybala cancellato

Sono felice di riunirmi a Corvino, col quale ho lavorato tanti anni alla Fiorentina. Qui ho trovato persone molto motivate, con un’etica del lavoro molto alta che mi induce ad essere ottimista. Vorrei costruire un sogno su basi solide. Cercherò di dare una stabilità economica attraverso scelte intelligenti per dare a Corvino risorse importanti”. I miei tre anni di contratt saranno modellati facendo in modo che la squadra, ogni anno, aggiunga un tassello in più. Mi definisco uno sviluppatore di idee, ed è mia intenzione ripetere lo stesso percorso fatto a Firenze, vedere crescere calciatori che da bambini diventano adulti“.

Correlati

11:43

16/05/2022

Il campionato è pronto a chiudersi in maniera pazza, tesa, come da un po’ di tempo non si vedeva. La Serie A infatti si...

Il campionato è pronto a chiudersi in maniera pazza, tesa, come da un po’ di...

11:43

16/05/2022

Il 12 maggio 1947 nasceva a Praga, nell’allora Cecoslovacchia, Zdenek Zeman, uno degli allenatori più discussi del calcio...

Il 12 maggio 1947 nasceva a Praga, nell’allora Cecoslovacchia, Zdenek Zeman,...

08:00

12/05/2022