Levante-Athletic Bilbao, alle Rane non basta Riganò

Il Levante vuole scacciare questa clamorosa costanza nel pareggiare e contro l'Atheltic Bilbao cerca la prima vittoria.

19/11/2021

11:30

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by David Ramos/Getty Images)

Il Levante sta attraversando una stagione molto complicata e strana. Se le Rane infatti si stanno dimostrando avversario ostico e difficile da battere per tutti, d’altro canto non si può non notare la mancanza di vittorie dopo tredici giornate e i sei pareggi totalizzati li relegano all’utlimo posto con il Getafe. Questa sera a Valencia arriva un Atheltic Bilbao carico e voglioso di vincere per volare sempre più in alto e agganciare la zona Europa, sperando di ripetere un illustre precedente.

Era il 23 settembre 2007 e sulla panchina dei rossoblu di casa sedeva Gianni De Biasi che in estate aveva deciso di italinizzare e non poco la squadra. Contro i baschi infatti ne scesero in campo ben tre dal primo minuto, con Marco Storari tra i pali, Bruno Cirillo in difesa e soprattutto Cristian Riganò in attacco dopo la sfavillante stagione appena trascorsa a Messina. Il protagonista di quel giorno però vestiva la maglia biancorossa e di nome faceva Aritz Aduriz che nel primo tempo di sinistro batté il portiere italiano per lo 0-1. La grande occasione del pareggio capitò a Riganò, ma il cannoniere dello Stretto si fece parare il calcio di rigore Iraizoz e subito dopo fu ancora Aduriz a raddoppiare. Il centravanti italiano riuscì comunque a trovare la via del gol di testa poco dopo, ma per 1-2 furono gli ospiti a vincere.

LEGGI ANCHE: Real Sociedad-Athletic Bilbao, la grande rimonta del 2004