Ligue1: al via la quinta giornata

25/09/2020

11:00

• Tempo di lettura: 4 minuti

Tempo di lettura: 4 minuti

Parte stasera la quinta giornata di Ligue1.

Il sipario si alza con Lille-Nantes alle 21:00.
Les Dogues si ritrovano, dopo quattro giornate, a 8 punti, a -2 dalla vetta; Les Canaris, invece, hanno raccolto 5 punti in quattro partite.
La scorsa stagione ha sorriso al Lille, che ha portato a casa entrambi i confronti. All’andata, all’esordio in campionato, si è imposto per 2-1 con doppietta dell’ormai stella del Napoli Osimhen; al ritorno, in trasferta a La Beaujoire, il risultato è stato 0-1 con rete di Benjamin André. Restando su questo tracciato il Lille potrebbe balzare in cima alla classifica, vista la partita tra Saint Étienne e Rennes di domani, entrambe prime.

Domani

Domani la giornata prosegue con due partite.

Alle 17:00 c’è Saint Étienne-Rennes, sfida in vetta. Entrambe le squadre sono in testa alla classifica, a quota 10 punti.
Nella scorsa edizione di Ligue1 le due formazioni hanno giocato solamente la partita di andata, in casa dei rossoneri, terminata 2-1. I verdi, però, si sono rifatti nella semifinale di Coppa di Francia vincendo con lo stesso punteggio.
A questo incontro, comunque, il Rennes non si presenta al meglio avendo perso il portiere Mendy, volato ieri al Chelsea.

Alle 21:00 si continua con Olympique Marsiglia-Metz.
Il clima attorno alla squadra di casa non è dei più distesi, dopo quanto successo due giornate fa e la conseguente attesa dei provvedimenti su Álvaro González; inoltre non potrà essere della partita Amavi, che deve scontare l’ultima giornata di squalifica dopo i fatti di Parco dei Principi. Les Olympiens, tuttavia, arrivano alla gara forti di 7 punti, a -3 dalla vetta.
Per il Metz, invece, la classifica recita 3 punti. I granata, tuttavia, potranno contare sul loro uomo migliore in questo avvio di stagione, Farid Bulaya. Il centrocampista dovrà saltare la prossima giornata per diffida, ma sarà presente contro i vice Campioni di Francia.

Domenica

La giornata ha poi il suo apice domenica, con ben sette partite.

Si comincia con la gara del pranzo, Bordeaux-Nizza, divise da un punto: Les Girondins sono a quota 5 punti, Les Aiglons a 6 punti.
I padroni di casa dovranno fare a meno di Paul Baysse, esperto difensore centrale, che nella scorsa giornata è stato espulso contro il Lens.

Alle 15:00 si fa il pieno di calcio con quattro gare.

Digione-Montpellier si presenta come una partita senza storia: Les Rouges sono al momento i fanalini di coda di questa Ligue1, inchiodati a zero punti in classifica; La Paillade, invece, è a 9 punti, a una lunghezza dalle capoliste Saint Étienne e Rennes. Lo scontro al vertice tra le due formazioni al comando è l’occasione per scavalcare almeno una delle due.

Angers-Brest è una sfida che potremmo rappresentare con il numero 6 e il nome di Romain. Entrambe le squadre, infatti, sono a 6 punti; inoltre Les Scoïstes rischiano di dover fare a meno in difesa di Romain Thomas, infortunatosi ieri a una mano in allenamento; il Brest, invece, ha appena reclutato il 32enne Romain Philippoteaux, esperto centrocampista offensivo proveniente dal Nîmes.

Nîmes-Lens si profila come una gara sulla carta già scritta, ma potrebbe riservare sorprese. Les Crocos hanno raccolto 4 punti in altrettante partite, mentre i neopromossi Sang et Or sono sorprendentemente a ridosso della vetta della classifica, a 9 punti, e hanno piegato, nelle scorse giornate, Bordeaux, Lorient e i campioni del PSG.

Monaco-Strasburgo prevedibilmente sarà una gara senza colpi di scena. I biancorossi sono forti di un’alta posizione in classifica con 7 punti, a -3 dal primo posto; lo Strasburgo è fermo a 3 punti con una sola vittoria in quattro partite.

Alle 17:00 si scontrano Lorient-Lione, separate da due punti: entrambe hanno vinto l’ultima partita, ma Les Gones hanno due pareggi in più. I neopromossi padroni di casa hanno maturato 3 punti, gli ospiti sono a 5 punti.
Una particolarità di questa gara è che il Lione ritrova tra i Merlus il suo ex difensore Jérémy Morel, tra i Gones dal 2015 al 2019 e giunto al Lorient lo scorso giugno. Anche per gli arancioneri, in realtà, si tratta di una vecchia conoscenza: la carriera calcistica di Morel è partita proprio dal Lorient, nelle giovanili; ora, a 36 anni, presumibilmente sarà anche la squadra con cui la chiuderà.
A chiudere questa quinta giornata di Ligue1 alle 21:00 c’è Reims-PSG.
All’apparenza è una partita scontata: i biancorossi hanno portato a casa solo un punto, mentre Les Parisiens sono a quota 6 punti. I Campioni di Francia, tuttavia, sono in un momento tutt’altro che felice. Dopo l’episodio nel fine partita contro il Marsiglia e le squalifiche di Kurzawa e Di María, si è aggiunto anche il processo sul Presidente Al-Khelaïfi e la richiesta di condanna.