Milan, Eintracht Francoforte praticamente salvo: riscatto di Hauge vicino

Il Milan potrebbe guadagnare circa 16 milioni di euro dai riscatti di Caldara ed Hauge: l'attaccante norvegese, tra i due, è quello più vicino a rimanere all'Eintracht.

13/04/2022

09:51

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Fran Santiago/Getty Images)

In tempi di bilanci e ristrettezze, c’è bisogno di fare i conti per bene, soprattutto con le ultime riforme della UEFA in termini di bilancio. In ogni caso il Milan potrebbe avere un supporto dai giocatori dati in prestito nelle scorse stagioni, i cui riscatti da parte dei club che li hanno acquistati è molto vicino. Secondo quanto riportato da Tuttosport, da monitorare c’è in particolare la situazione legata a Jens Petter-Hauge, calciatore norvegese ed attualmente in prestito all’Eintracht Francoforte in Germania.

Milan, la situazione dei prestiti: da Hauge a Pobega, fino a Caldara

Secondo il quotidiano sportivo sono tre i prestiti da tenere sotto controllo in casa Milan: il primo è quello di Tommaso Pobega, ceduto in prestito al Torino: i granata vorrebbero tenerlo ancora con loro, ma il rientro a Milano è quasi certo, visto che Maldini e Massara lo rivogliono per una questione tecnica e per la lista della Serie A, essendo il 22enne è stato formato dal club rossonero.

Il più importante è senza dubbio quello del norvegese Jens Petter-Hauge, attualmente in prestito dal Milan all’Eintracht Francoforte: in Germania è approdato con diritto di riscatto, il quale diventerebbe obbligo nel caso in cui il club tedesco si dovesse salvare. Attualmente si trova al nono posto della Bundesliga, la zona retrocessione è lontana 13 punti e mancano cinque partite al termine. Il suo riscatto è quindi praticamente certo, con il Milan che incasserà 12 milioni di euro ed una plusvalenza da mettere a bilancio (venne preso nel 2020 dal  Bodø/Glimt per circa 5 milioni di euro).

L’ultimo prestito da monitorare in casa Milan è quello di Mattia Caldara, attualmente al Venezia. L’accordo preso in estate prevedeva un riscatto di 4 milioni di euro nel caso il club veneto raggiunga la salvezza. Rispetto all’Eintracht la situazione è più complicata, visto che si trova terzultimo in Serie A a -3 dalla zona salvezza, anche se con una partita in meno ancora da giocare