Napoli, Osimhen: “Grande rammarico per non aver vinto lo scudetto”

L'attaccante è apparso già carico in vista della prossima stagione.

12/05/2022

16:26

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Intervenuto a Radio Kiss Kiss, Victor Osimhen, attaccante del Napoli, ha parlato della stagione dei partenopei ammettendo di provare un grosso rammarico per lo scudetto sfumato. Di seguito le sue parole.

Napoli, le parole di Osimhen sul mancato scudetto

Napoli Osimhen scudetto
(Photo by FILIPPO MONTEFORTE / AFP) (Photo by FILIPPO MONTEFORTE/AFP via Getty Images)

SULLO SCUDETTO SFUMATO: “Prima di tutto ci tengo a dire che siamo più delusi dei tifosi. Sapevamo e sappiamo di avere le qualità per vincere lo Scudetto anche se non era il nostro obiettivo. Dovevamo però reagire in maniera migliore a quei risultati inaspettati e positivi che sono arrivati in stagione. Ovviamente però la nostra speranza è ancora vincerlo e ci riproveremo l’anno prossimo”.

LEGGI ANCHE: Manchester City, il futuro di Sterling si capirà solo a giugno

SULLA CHAMPIONS LEAGUE: “Sono molto felice e onorato di giocare in Champions. Inoltre sono contento per la squadra in generale perché abbiamo raggiunto l’obiettivo prefissato a inizio stagione”.

SU MERTENS: “È solo un piacere giocare con Mertens. Dries per me è come un mentore. Però mi reputo fortunato a giocare anche con calciatori come Zielinski e Politano. Sono contento di giocare con questi ragazzi”.

SU INSIGNE: “Lorenzo è un ragazzo splendido. Ho avuto modo di frequentarlo anche fuori dal campo e posso dire davvero che è una persona piacevole. Il suo passaggio al Toronto? Lui è un professionista esemplare e solo lui sa cosa è più giusto per sé stesso a livello professionale. Gli auguro il meglio per questa nuova avventura perché la sua professionalità è un esempio per noi giovani calciatori. Domenica la sua ultima partita al Maradona? Sono convinto che si emozionerà molto”.

SU SPALLETTI: “Devo ringraziare tanto Spalletti perché mi ha aiutato tanto nella mia crescita. Ringrazio anche lo staff, hanno lavorato tanto su i miei movimenti e sono migliorato tanto in questo. Spalletti inoltre mi parla spesso dopo gli allenamenti, inoltre lavora con me sia con la palla che senza. Mi sono reso conto di avere a che fare con un allenatore di altissimo livello, infatti spero di poterci lavorare ancora per tanti anni”.

SULLE SUE CONDIZIONI: “Mi sento bene. Il recupero dall’infortunio al volto procede bene. I medici mi hanno rassicurato sulle condizioni e potrei anche togliere la mascherina ma preferisco tenerla ancora. Dal punto di vista fisico mi sento bene e sono pronto a dare il massimo per queste ultime due partite e per l’anno prossimo”.

Serie A

11:20

24/05/2022

Il Verona non è riuscito ad eguagliare il record di punti tanto inseguito in stagione (54, ndr) ma, ad ogni modo, ha concluso...

Il Verona non è riuscito ad eguagliare il record di punti tanto inseguito in...

11:20

24/05/2022

10:20

24/05/2022

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Sandro Tonali, centrocampista del Milan, ha analizzato la cavalcata scudetto. Di seguito...

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Sandro Tonali, centrocampista del Milan, ha...

10:20

24/05/2022