Nati Oggi: Kingsley Coman, una meteora in bianconero

Il 13 giugno 1996 a Parigi nasce Kingsley Coman. Per lui un rapido passaggio in Italia senza lasciare tracce alla Juventus.

13/06/2022

08:30

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Kingsley Coman nasce a Parigi il 13 giugno 1996 da genitori francesi della Guadalupa. È un esterno offensivo e trequartista francese che attualmente gioca nel Bayern Monaco. Kingsley è considerato uno dei giovani più promettenti del panorama calcistico odierno.

Si affaccia al grande calcio grazie al Paris Saint Germain, nel quale gioca dall’età di 8 anni grazie a suo padre, tifoso del Paris. Si fa tutta la trafila delle giovanili, tanto da farsi notare dagli addetti ai lavori grazie alle sue prestazioni in Youth League. Il 17 febbraio 2013 esordisce in Ligue 1 divenendo il più giovane giocatore debuttante in Ligue 1. Il match è quello contro il Sochaux, perso per 2-3. Al termine di quella stagione, Kingsley decide di non rinnovare il contratto con il Paris Saint Germain e viene ingaggiato dalla Juventus a parametro zero. Anche con qualche disappunto dei dirigenti transalpini, che per qualche tempo hanno evitato rapporti d’affari con i dirigenti bianconeri.

Nella Juventus rimane 2 stagioni. Esordisce in bianconero il 30 agosto 2014 nella vittoria della prima giornata di campionato contro il Chievo Verona. Per il primo goal in bianconero bisogna aspettare il 15 gennaio 2015, ha siglato il goal del definitivo 6-1 contro l’Hellas Verona negli ottavi di finale di Coppa Italia. Vince con la Juventus campionato e Coppa Italia, inoltre arriva in finale di Champions League con il Barcellona, perdendola a Berlino.

L’8 agosto 2015 vince il suo ultimo titolo in Italia: la Supercoppa Italiana contro la Lazio. Poi il giocatore viene ceduto al Bayern Monaco.

Kingsley Coman: l’approdo al Bayern Monaco

Kingsley Coman
(Photo by MIGUEL A. LOPES/POOL/AFP via Getty Images)

Nella prima stagione al Bayern Monaco, anche grazie agli infortuni di Gotze, Robben e Ribery, riesce a ritagliarsi uno spazio importante anche grazie alla fiducia crescente dell’allenatore Pep Guardiola. Riesce anche a siglare un goal importante nello scontro diretto contro la Juventus agli ottavi di finale della Champions League

Nelle stagioni successive non riesce ad esprimersi al meglio a causa di diversi infortuni che gli impediscono di giocare con continuità. Nel frattempo, al Bayern Monaco è cambiata anche la guida tecnica, Carlo Ancelotti al posto di Guardiola, e con il nuovo tecnico il ragazzo retrocede nelle gerarchie. Questo, però, non gli impedisce di essere riscattato definitivamente dal Bayern Monaco e di vincere campionati e coppe di Germania in serie. Intanto gli Infortuni non danno tregua a Coman, tanto che nel 2018 un infortunio alla caviglia gli fa saltare il Mondiale con la Francia, poi campione del mondo, e fa temere per la carriera del ragazzo.

Non solo Kingsley Coman torna in campo, ma nella stagione 2019/2020 conquista il “triplete” siglando il goal della vittoria nella finale di Champions League contro il Paris Saint Germain.

Con la nazionale di Didier Deschamps, pur non partecipando al mondiale, viene convocato il 12 maggio 2016 per l’europeo casalingo conclusosi con il 2° posto dei Bleu, sconfitti in finale dal Portogallo di Cristiano Ronaldo.

Calcio e...

08:30

28/06/2022

Il 28 giugno del 2012 l’Italia di Cesare Prandelli sconfigge la Germania per 2-1 e stacca il biglietto per la finale del...

Il 28 giugno del 2012 l’Italia di Cesare Prandelli sconfigge la Germania per...

08:30

28/06/2022

Il 27 giugno 2016 l’Italia di Antonio Conte elimina allo Stade de France di Saint Denis la Spagna campione d’Europa...

Il 27 giugno 2016 l’Italia di Antonio Conte elimina allo Stade de France di...

08:30

27/06/2022