Pandev lascia il calcio: la sua lettera d’addio è da brividi

Goran Pandev ha annunciato l'addio al calcio in una lettera. Il macedone vinse la Champions League con l'Inter nel 2010.

22/09/2022

19:52

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo credit should read MARWAN NAAMANI/AFP via Getty Images)

Goran Pandev ha deciso di dire basta con il calcio. Il macedone dopo l’ultima esperienza al Parma in Serie B ed il mancato rinnovo di contratto con il club emiliano ha deciso di appendere gli scarprini al chiodo. Il classe 1983 è arrivato in Italia giovanissimo per giocare nelle giovanili dell’Inter. Proprio al club nerazzurro ha legato i suoi più grandi successi in carriera.

Nel 2010, infatti, ha conquistato la Champions League nella notte di Madrid contro il Bayern Monaco. Nello stesso anno diventò Campione del Mondo sempre con l’Inter nella finale contro il Mazembe. Non solo la maglia interista, le altre tappe importanti della carriera di Pandev portano a Roma sponda Lazio e a Genova sponda Genoa. Con i biancocelesti sei stagioni tra il 2004 ed il 2009 con 191 presenze e 64 gol realizzati tra tutte le competizioni. Con il grifone, invece, sette stagioni con 187 presenze e 32 reti all’attivo. Con la propria nazionale, la Macedonia del Nord, è riuscito a disputare lo storico primo Europeo di quel Paese nel 2021.

Goran Pandev ha annunciato l’addio al calcio in una lettera, di seguito ecco alcuni passaggi dei suoi pensieri.

Pandev
(Photo by DANIEL MIHAILESCU/POOL/AFP via Getty Images)

Pandev: “Finisce un capitolo bellissimo”

Mi guardo indietro e non sembra ancora vero…È stato un viaggio incredibile. Tante emozioni, le portò tutte dentro e so di condividerle con guanti mi hanno accompagnato lungo questo camino. Ringrazio la mia famiglia mia moglie Nadica i mie figli Filipo Ana Sofia che sono stati il mio sostegno. Grazie a mio padre e mia madre per avermi permesso di inseguire un sogno. Ringrazio la mia gente per il colore che mi ha dato. Siete stati magnifici. Ringrazio tutta la Branchini, Giovanni, Carlo Leo senza di voi non avrei fatto tutto questo. Grazie a tutti i miei allenatori dirigenti per la fiducia ricevuta, per tutto quello che ho imparato. Ringrazio tutti i miei tifosi,dal primo all’ultimo: Vorrei abbracciarvi. Finisce un capitolo bellissimo. Porto con me un incredibile bagaglio di emozioni… Sono felice di averle condivise insieme.

Con il tutto il mio cuore Goran“.

Altro Italia

16:44

04/10/2022

Guai per l’ex Milan Robinho che è stato accusato prima e condannato ora per stupro nei confronti di una 23enne albanese a...

Guai per l’ex Milan Robinho che è stato accusato prima e condannato ora per...

16:44

04/10/2022

16:00

04/10/2022

Massimiliano Santopadre ha chiarito le voci sulle presunte voci sulla cessione del Perugia. Il presidente degli umbri ha chiarito...

Massimiliano Santopadre ha chiarito le voci sulle presunte voci sulla cessione del...

16:00

04/10/2022