Parma-Napoli, le parole di Gattuso e Liverani nel post-partita

20/09/2020

16:10

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Al termine di Parma-Napoli, terminata 0-2 con i gol di Mertens e Insigne, Gennaro Gattuso e Fabio Liverani hanno commentato il match ai microfoni di DAZN.

Le parole del tecnico azzurro: “Non inseguo i numeri, ma i principio di gioco. Bisogna correre, solo con la qualità non si va da nessuna parte. Giocare con Fabian e Zielinski mi piace, ma devo anche dare equilibrio alla squadra. Dobbiamo giocare non di reparto ma a tutto campo. Mi sono preparato tanto per fare questo calcio, invidio chi sa farlo. La squadra deve badare ai particolari e non regalare nulla, dobbiamo migliorare quest’aspetto. Osimhen? Lo sappiamo che ha una marcia in più. Mi ha colpito la sua serietà, non dimentica da dove è partito, i suoi sacrifici, ha perso i genitori in giovane età, si è costruito da solo. È un giovane con la testa di un quarantenne, sa quello che vuole. Spero che non commetta errori e non cambi atteggiamento, È tanta roba, più forte di quello che dimostra in campo.

Per l’allenatore dei ducali, invece, “quando si perde non si può essere felici, ma pensavamo di soffrire di più. Il Napoli è un gruppo completo che si conosce da tanto tempo, ha un allenatore bravo e preparato, e lotterà per i primi quattro posti. La squadra mi è piaciuta molto nei primi 20-25 minuti. Fino al goal si era mossa con serenità. Ci può essere differenza con il Napoli, ma per oltre un’ora abbiamo retto. La nuova proprietà vuole fare bene e incidere, ma spero che il 5 ottobre arrivi presto. Allungheremo la rosa: vogliamo un mix di esperti e giovani, 20-22 giocatori di movimento che possono giocare tutti.  Nelle prossime due partite dobbiamo fare gioco ma sopratutto punti. La squadra lavora e crede in quello che fa, quindi io sono tranquillo.”