Pjanic sul caos Juve: “In dirigenza vedrei bene Chiellini”

L'ex centrocampista bianconero ha rilasciato una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport, in cui ha parlato del suo momento e del caos intorno alla Juventus.

02/12/2022

08:47

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by David Ramos/Getty Images)

L’ex centrocampista bianconero, Miralem Pjanic, ha parlato alla Gazzetta dello Sport della delicata situazione che gravita attorno alla Juve, analizzando il momento societario in ottica presente e futura. Ecco le sue dichiarazioni, estratte dalle pagine della Rosea.

(Photo by FRANCK FIFE/AFP via Getty Images)

Juve, le dichiarazioni di Pjanic sul momento della società

Su Agnelli
«Negli anni abbiamo mantenuto un ottimo rapporto, stimo molto Andrea. Anche per questo mi hanno fatto un grande effetto le dimissioni. Conosco bene il presidente e il suo legame con il club, con la Juve, con la squadra. Ricorderò sempre con piacere il primo incontro con Andrea. Eravamo ancora nella vecchia sede di corso Galileo Ferraris. Mi disse che avremmo dovuto vincere tutto. Non per caso è il presidente più titolato della Juventus. Stagione dopo stagione, conoscendolo meglio, mi ha colpito anche come persona: gran lavoratore, sempre accanto alla squadra, disponibile con tutti. Sono convinto che resterà vicino alla Juventus».

LEGGI ANCHE: Nati Oggi: Francesco Toldo, l’eroe di Euro 2000

Sul futuro della dirigenza
«Sono tanti gli ex bianconeri che vedrei in società. A partire da Chiellini. Ho giocato con lui, Giorgio è un campione e conosce i diversi ambiti del mondo del calcio.In futuro anche a me piacerebbe tornare, come allenatore o dirigente. Ma sinceramente non ci ho ancora pensato bene, sono concentrato sul campo: vorrei giocare altri tre anni».

(Photo by ELVIS BARUKCIC/AFP via Getty Images)

Sul presente dei bianconeri e sul suo passato

La Juve di oggi
«Quando accadono queste cose così inaspettate, tutti restano sorpresi. Vedremo come reagirà la squadra. Le persone che sono rimaste dentro la Juve sapranno trovare le parole giuste per spiegare la situazione ai giocatori. E poi c’è Allegri: toccherà a lui compattare il gruppo per finire alla grande la stagione. Non sarà facile, però… Allegri è un grandissimo allenatore, stimato da tutti i top club. Non esiste la persona giusta per queste situazioni. Esistono quelli che ottengono i risultati e Max è uno di questi. Ce la farà anche stavolta, come sempre».

Sul suo trasferimento a Barcellona
«Colsi l’opportunità di trasferirmi al Barcellona, una big mondiale che mi aveva già cercato in passato. Dopo 9 anni in Italia tra Roma e Juventus mi sembrava il momento giusto per provare qualcosa di nuovo. Il Barcellona è uno dei club più grandi del pianeta: era un’esperienza che volevo vivere».

Correlati

08:00

02/12/2022

Qatar 2022 prosegue con la sua fitta programmazione con la terza ed ultima giornata della fase a gironi, e a scendere in campo...

Qatar 2022 prosegue con la sua fitta programmazione con la terza ed ultima giornata...

08:00

02/12/2022

Buongiorno a tutti dalla redazione di CIP – Calcio in Pillole, che vi porta, come ogni mattina, in prima pagina! Alla scoperta...

Buongiorno a tutti dalla redazione di CIP – Calcio in Pillole, che vi porta, come...

07:24

02/12/2022

Serie A

21:37

26/01/2023

Si attendevano solamente gli ultimi dettagli da limare, ma i dubbi sul rinnovo di Darmian erano obbiettivamente pochissimi....

Si attendevano solamente gli ultimi dettagli da limare, ma i dubbi sul rinnovo di...

21:37

26/01/2023

18:03

26/01/2023

Giornata di vigilia per la Salernitana di Davide Nicola. I granata saranno impegnati domani sera (27 gennaio) alle 20:45 in casa...

Giornata di vigilia per la Salernitana di Davide Nicola. I granata saranno impegnati...

18:03

26/01/2023