Premier League, il riepilogo delle partite di oggi

27/09/2020

21:59

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

Sarebbe stato difficile eguagliare i risultati dei match di ieri, ma quelli giocati oggi in Premier League non deludono di certo le aspettative.

Il Leeds, di misura

Ad aprire le danze, alle 13, è Sheffield UnitedLeeds. Nonostante in campo ci siano i Peacocks del Loco (7 gol fatti e 7 subiti nelle prime due giornate), la partita resta bloccata sullo 0-0 fino all’88°, quando a risolverla ci pensa Patrick Bamford. Una vittoria importante, la seconda consecutiva, per i neopromossi, che salgono a quota 6. Avvio choc, invece, per lo Sheffield United sorpresa dello scorso campionato: in tre giornate solo 4 gol subiti ma 0 fatti. Come i punti in classifica.

Magpies all’ultimo respiro contro gli Spurs

Deludente pari casalingo, invece, per il Tottenham, fermato all’ultimo respiro dal Newcastle. Gli uomini di Mourinho passano in vantaggio nel primo tempo grazie a un gol di Lucas Moura, ben imbeccato da Harry Kane. Ma a tenere in piedi i Magpies, prima e dopo il gol avversario, è Karl Darlow, bravo a contenere i danni con una serie di ottime parate e anche fortunato in occasione dei due legni colpiti da Son, sostituito all’intervallo per infortunio. Nel secondo tempo gli Spurs conservano il vantaggio senza alcun patema ma poi si arrendono nei minuti di recupero, non senza polemiche da parte di Mourinho. L’arbitro Bankes rivede al VAR un tocco di mano di Dier e assegna agli ospiti un penalty che Callum Wilson trasforma con freddezza, per l’1-1 finale. Posta equamente divisa e 4 punti in classifica per entrambe, ma con effetti decisamente opposti. Bene per i Magpies in ottica salvezza, molto meno per gli Spurs in ottica europea.

Quando a cacciare sono le Foxes

La vera, grande sorpresa della domenica la fa il Leicester, andando a imporsi in casa del Manchester City per 2-5. All’Etihad Stadium i Citizens vanno subito in vantaggio con l’ex Mahrez, ma cadono poi sotto i colpi di Vardy, autore di un hat-trick (con due gol dal dischetto) che resterà nella storia. Già, perché nessuno prima di lui era riuscito a segnare una tripletta giocando in casa di una squadra allenata da Pep Guardiola. E, con quella di oggi, Vardy è diventato anche l’unico a farne ben due al tecnico catalano. Maddison e Tielemans completano il capolavoro del Leicester, mentre Ake non ricorderà proprio volentieri il suo primo gol in maglia sky blue. Con il trionfo di oggi, le Foxes fuggono dunque in testa alla Premier League, a punteggio pieno e guardando tutti dall’alto dei loro 12 gol fatti. Meno rosea la situazione dei Citizens, fermi a 3 punti ma con una partita in meno.

Wolves martellati

L’ultimo match del programma di oggi della Premier League è un’altra netta imposizione: quella del West Ham, che batte in casa il Wolverhampton per 4-0. 1-0 all’intervallo, grazie al gol di Jarrod Bowen. L’esterno degli Hammers concede poi il bis a inizio ripresa, spianando la strada verso una vittoria sigillata da un autogol di Jimenez e dalla rete a tempo scaduto di Haller.  Primi 3 punti stagionali per gli Hammers, che si staccano dal fondo della classifica e raggiungono proprio la squadra di Espirito Santo, alla seconda sconfitta consecutiva.

Calcio Estero

15:09

26/06/2022

Mariano Diaz, centravanti dominicano classe 1993, è ormai fuori dal progetto del Real Madrid e, lo stesso agente del giocatore,...

Mariano Diaz, centravanti dominicano classe 1993, è ormai fuori dal progetto del...

15:09

26/06/2022

12:00

26/06/2022

Tanti sponsor ma anche tanti costi che impattano sul bilancio dopo l’arrivo di Lionel Messi al PSG. L’analisi dei...

Tanti sponsor ma anche tanti costi che impattano sul bilancio dopo l’arrivo di...

12:00

26/06/2022