Roma, Ibañez: “Mourinho mi ha insegnato tanto. Nazionale? Valuterò”

Il difensore della Roma Roger Ibañez ha rilasciato una lunga intervista al 'Corriere dello Sport', affrontando svariati temi: dai primi mesi di lavoro con Mourinho alla 'scelta' della Nazionale.

13/10/2021

12:30

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

È diventato uno dei perni della difesa della Roma e, sotto la guida di José Mourinho, non ha perso il ruolo di titolare nonché uomo su cui investire per il futuro. Si parla del difensore brasiliano classe 1998 Roger Ibanez. L’ex Fluminense e Atalanta ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni del Corriere dello Sport. Ecco il contenuto, abbracciando svariati temi: dal lavoro con il nuovo tecnico alla scelta futura della Nazionale.


Il Brasile la voleva per l’Olimpiade. Cosa ha detto Mourinho – In realtà Mourinho sapeva quanto io ci tenessi: mi ha solo detto occhio, se non vieni in ritiro poi devi recuperare il terreno perduto. Io sarei andato, perché un’occasione del genere non capita spesso. Poi abbiamo vinto la medaglia d’oro. … Ma la Roma ha deciso che era meglio di no e allora bene così”.

LEGGI ANCHE: Roma, si prepara l’offerta per prendere Zakaria a gennaio

Per la nazionale maggiore il tempo non manca – “Ho tre passaporti. Io sono nato in Brasile, mi sento brasiliano e vorrei giocare nel Brasile. Ma vediamo. Ascolto chi mi chiamerà, il calcio è cambiato: tante squadre naturalizzano i giocatori”.

Ne ha già parlato con i brasiliani ‘italiani’?“No, non ancora. Ma Toloi è mio amico. E’ stato un punto di riferimento importante per me quando sono arrivato a Bergamo. Vedremo cosa succederà, appunto”.

Con Mourinho ha imparato a buttare la palla in tribuna quando necessario – “Mourinho mi ha insegnato tante cose. Il primo giorno mi chiamò insieme al suo collaboratore Joao (Sacramento, ndr) spiegandomi cosa gli piaceva e cosa non andava bene. Mi colpì perché già conosceva tutti i giocatori della Roma. Ma non credo di aver modifi cato il mo stile. Semplicemente, preferisco sentirmi più sicuro. Se posso gioco la palla, altrimenti non rischio”.

Correlati

11:00

13/10/2021

Dopo aver concluso la trattativa per il rinnovo di contratto del capitano Pellegrini, in casa Roma presto potrebbe prendere corpo...

Dopo aver concluso la trattativa per il rinnovo di contratto del capitano...

11:00

13/10/2021

10:00

13/10/2021

La Roma di José Mourinho è già in fase preparazione per un delicato quanto importante match che la aspetta domenica sera alle...

La Roma di José Mourinho è già in fase preparazione per un delicato quanto...

10:00

13/10/2021

Serie A

12:40

20/10/2021

Federico Dimarco ha raccontato ai microfoni di DAZN il suo ritorno a casa, quello all’Inter.  Cresciuto nelle giovanili...

Federico Dimarco ha raccontato ai microfoni di DAZN il suo ritorno a casa, quello...

12:40

20/10/2021

09:53

20/10/2021

Tante, forse troppe le responsabilità addossate ad un ragazzo di soli 21 anni. Dusan Vlahovic, dal cuore serbo e dalla corazza...

Tante, forse troppe le responsabilità addossate ad un ragazzo di soli 21 anni....

09:53

20/10/2021