Roma, infortunio Darboe: lesione del legamento crociato destro

Primo brutto infortunio in casa Roma: si tratta del giovane Ebrima Darboe che dovrà sottoporsi ad un intervento chirurgico per la lesione del crociato destro.

21/07/2022

16:40

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

LA SPEZIA, ITALY - MAY 23: Ebrima Darboe of AS Roma in action during the Serie A match between Spezia Calcio and AS Roma at Stadio Alberto Picco on May 23, 2021 in La Spezia, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

La Roma perde il primo giocatore per infortunio in questa stagione. Ebrima Darboe era uscito molto dolorante dalla sfida contro il Portimonense dopo aver subito un duro contrasto da parte di Sapara. Il centrocampista giallorosso adesso dovrà quindi iniziare un lungo periodo di riabilitazione per poi, fra circa 5 mesi, ritornare lentamente in campo.

Roma, infortunio Darboe: 5 mesi di stop per il centrocampista

Secondo quanto riportato dal quotidiano romano Il Tempo, saranno molto lunghi i tempi di recupero per Ebrima Darboe. Il centrocampista dovrà, infatti, rimanere fuori per cinque mesi circa nel corso dei quali, dopo l’intervento chirurgico, dovrà sottoporsi a ripetuti controlli e ad un lungo periodo di riabilitazione. Gli esami strumentali hanno denotato infatti una lesione del legamento crociato del ginocchio destro, per cui sarà necessario che il giocatore si sottoponga ad un intervento chirurgico per risolvere il problema. Nei prossimi giorni Ebrima Darboe si dovrà sottoporre quindi ad un’operazione presso la clinica di Klinik Gut di Saint Moritz diretta dal Dott. Georg Ahlbaumer.

LEGGI ANCHE: Fiorentina, accordo ad un passo per Barisic: operazione in chiusura

Questo il comunicato ufficiale della Roma: “La Roma comunica che Ebrima Darboe si è sottoposto a esami strumentali in seguito all’infortunio riportato durante la partita amichevole contro il Portimonense, ha subito una lesione al legamento crociato del ginocchio destro. Nei prossimi giorni il calciatore sarà sottoposto a intervento chirurgico presso la Klinik Gut di St.Moritz, diretta dal Dott. Georg Ahlbäumer“.