Sampdoria, Lanna: “Ihattaren non è stato abbandonato, è lui che è andato via”

Il neo presidente della Sampdoria, Marco Lanna, in conferenza stampa ha parlato del 'caso Ihattaren', chiarendo alcuni punti. I dettagli.

13/01/2022

20:20

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Getty Images)

La società della Sampdoria in giornata ha presentato ufficialmente il nuovo presidente, Marco Lanna, ex calciatore doriano. Nel corso della conferenza stampa il neo presidente blucerchiato ha risposto a molte domande ed è intervenuto su molti temi. Non si è tirato indietro sul tema scottante riguardanti le accuse di Mohammed Ihattaren, salite alla ribalta nelle ultime ore e riguardanti presunti stipendi non percepiti mentre giocava ancora nel club di Genova.

Ecco il lungo intervento di Lanna durante la conferenza del suo insediamento in casa Sampdoria, riportato da TMW:

“È stato bello, ma tutto molto improvviso. Ci metterò tutte le mie forze per permettere allo stile Sampdoria di tornare. Voglio davvero ringraziare tutti coloro che mi hanno rilasciato messaggi di stima. Ora però voglio contraccambiare e vorrei riavvicinare la società ai tifosi, in questi anni è mancato”.

LEGGI ANCHE: Sampdoria, rinforzo in attacco: accordo vicino per Borini

La fase di transizione.
“Il passaggio di proprietà non dipende da noi, questa parte la segue il dottor Vidal. Sicuramente il passaggio di proprietà sarà in buone mani, ma non conosco i tempi. Noi siamo la garanzia del fatto che la società va avanti e la porteremo avanti nel bene della Sampdoria”.

Ihattaren e l’attacco sulla Sampdoria.
“Conoscendo chi lavora alla Samp sono sicuro del fatto che il giocatore non sia stato abbandonato. Questo discorso degli stipendi non pagati è inesatto, c’è stato un accordo in area sindacale tra le parti. Gli stipendi non sono stati pagati perché c’è stato un accordo, la Samp ha rinunciato alla causa: lui è andato via senza avvisare nessuno, ci sono state delle inesattezze che francamente si poteva evitare”.

Valutazioni su squadra e allenatore.
“In questo momento il sogno è ricreare un gruppo di persone che ama i colori blucerchiati, riportare un clima da grande famiglia… In questo momento è dura, nel futuro chissà. D’Aversa ha ripreso in mano le redini dopo qualche difficoltà che forse l’aveva un po’ indebolito, è un allenatore valido e competente, un grande professionista che può condurre la squadra verso gli obiettivi prefissati e la squadra lo segue. Fin qui s’è comportato ottimamente”.

Sul calciomercato.
“Noi sulle operazioni di mercato stiamo valutando tante figure, tante opportunità. Qualcuno dovrà anche uscire, ma sono tutte cose che stiamo valutando insieme al mister, a Faggiano e all’avvocato Romei. Vogliamo una squadra più forte o anche mantenerla così com’è, secondo me può arrivare agli obiettivi prefissati”.

Serie A

00:07

17/05/2022

Missione compiuta per la Lazio di Maurizio Sarri. I biancocelesti grazie al 2-2 all’ultimo respiro ottenuto...

Missione compiuta per la Lazio di Maurizio Sarri. I biancocelesti grazie al 2-2...

00:07

17/05/2022

23:41

16/05/2022

La 37ª giornata di Serie A si è conclusa da pochi istanti. Ecco come cambia la classifica a 90′ dalla fine del...

La 37ª giornata di Serie A si è conclusa da pochi istanti. Ecco come cambia la...

23:41

16/05/2022