Sampdoria, Quagliarella: “Voglio restare, la società sa cosa penso”

Fabio Quagliarella ha parlato ai canali ufficiali del club ligure, manifestando chiaramente la sua volontà di rimanere alla Sampdoria.

17/05/2022

13:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Getty Images)

L’attaccante della Sampdoria, Fabio Quagliarella, ha parlato ai canali ufficiali del club riguardo al suo futuro. Il 39enne ha espresso chiaramente la sua volontà di continuare a vestire la casacca blucerchiata fino al termine della carriera, come espresso più volte al club. I dialoghi con il club si erano avviati in maniera superficiale, dato che la priorità era ovviamente il raggiungimento della salvezza. Nelle prossime settimane le parti si siederanno a tavolino per discutere in maniera definitiva del futuro, dove Fabio manifesterà il suo desiderio di concludere la carriera a Genova. Ecco le parole del capitano blucerchiato, riportate da TMW.

(Photo by Getty Images)

Sampdoria, Quagliarella parla del suo futuro

Sul gol di ieri
“Gol bellissimo, sono molto contento. Ci tenevo a far gol perché erano un po’ di settimane che stavo bene e penso sia stata l’occasione giusta. Un lunedì pomeriggio fantastico. Partendo dalla salvezza matematica, ci tenevamo a fare bella figura davanti al nostro pubblico. Abbiamo dato una bella risposta”.

LEGGI ANCHE: Lazio, Lotito ha pronto un rinnovo quadriennale per Patric

Sul match contro la Fiorentina
“La testa nel calcio fa tutto. Il 90% del calcio. IN questo caso è stato l’emblema. Abbiamo giocato contro una grande squadra che ha messo in difficoltà tutti”.

Sulla sua stagione
“Ci sono stati dei momenti di oggettiva difficoltà dentro e fuori dal campo. Siamo stati bravi a tenere botta, abbiamo avuto paura ma con la consapevolezza che dovevamo uscirne. Non potevamo fare una tragedia sportiva del genere. Con la vittoria nel derby abbiamo messo un tassello importante nella permanenza in A. E ci siamo staccati dal 33 che ci dava fastidio”.

Sul suo futuro
“La voglia c’è, l’interesse l’ho già esternato alla società però ovviamente la priorità era la salvezza. E’ stata una chiacchierata di due minuti e ho detto che l’importante era la salvezza, quando la società vorrà parlarmi, io ci sono ed è normale che io voglia chiudere la carriera con questa maglia”.