Schira in esclusiva a World CiP: “Tre club inglesi su Enzo Fernandez”

Nel corso della puntata di World CiP, andata in onda ieri sera, il noto giornalista ed esperto di mercato Nicolò Schira ha parlato anche di Enzo Fernandez.

04/12/2022

10:58

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Michael Steele/Getty Images)

Nel corso della puntata di “World CiP” andata in onda ieri sera sul nostro profilo Instagram, il noto giornalista ed esperto di mercato Nicolò Schira ha parlato anche di Enzo Fernandez e dei suoi possibili scenari futuri. Il gioiello dell’Albiceleste sta continuando a stupire tutti non solo per la qualità espressa in campo, ma anche per la grande personalità che è stato in grado di sfoggiare finora nel Campionato del Mondo, che lo ha reso praticamente il titolare della squadra di Scaloni. Il direttore d’orchestra del meraviglioso Benfica targato Schmidt è finito sotto la lente d’ingrandimento dei più grandi club europei, che stanno attentamente sondando il terreno per acquisirlo già dal prossimo giugno. Ecco le dichiarazioni di Schira a riguardo.

Nicolò Schira a World Cip: “Enzo Fernandez? Per lui ci vogliono tanti soldi…”

“Quanto resta Fernandez al Benfica? Dipende da quanti soldi offrono. Lui ha una clausola da 120 milioni di euro, ed il Benfica vuole i soldi della clausola, o quantomeno non valuterà proposte al di sotto dei 90 milioni. A queste condizioni diventa un discorso da Real Madrid, visto che Modric, per quanto grande, non è eterno, ed oltretutto va in scadenza, quindi potrebbe essere un giusto passaggio di testimone. Potrebbe essere importante anche se Toni Kroos decidesse di fare altro, visti i termini contrattuali”.

(Photo by Michael Steele/Getty Images)

“Il giocatore piace anche all’Atletico, ma dubito che a quelle cifre possa introdursi nell’ipotetica asta. In Inghilterra ci sono tre squadre interessate a lui: Chelsea, che deve fare due centrocampisti importanti viste le probabili partenze di Jorginho e Kanté, Liverpool, che però ha come obiettivo primario Bellingham, e il Manchester City, visto che il calciatore piace molto a Guardiola. I nostri club hanno dormito, perchè il giocatore non molto tempo fa costava 10 milioni, e l’unico a provarci davvero è stato il Milan, che però offrì meno del Benfica”.