Connect with us

Serie A

Serie A, Bigon: “Il Napoli può reggere fino alla fine, il Milan…”

Published

on

scudetto Milan Napoli

Intervenuto ai microfoni di Rai Radio 1 nel programma Radio Anch’io Sport, Alberto Bigon, ex di Milan e Napoli, ha analizzato la corsa scudetto tra rossoneri e partenopei. Di seguito le sue dichiarazioni.

Serie A, Bigon parla della lotta scudetto tra Milan e Napoli

scudetto Milan Napoli

(Photo by ALBERTO PIZZOLI/AFP via Getty Images)

NAPOLI –Il tempo dirà se sarà più forte del mio Napoli, a livello attuale è stellare. Non dimentichiamo che il nostro Napoli era partito in maniera più difficile siccome i sudamericani sono arrivati dopo cinque giornate. La mia sensazione è positiva. Credo che questa società ha tutti i numeri per portare fino in fondo questa nuova avventura. Quel nome non lo farò mai, ma sarei contento arrivasse a fine stagione. Tutti gli innesti hanno portato una grande fame di successi che ha fatto da traino a tutto il gruppo. Il Napoli sta mettendo insieme più filosofie del calcio europeo e per questo sta riducendo il gap con le altre”.

MILAN – “Se pensiamo alla preparazione di questa partita Juric ha avuto tutta la settimana per prepararla e sappiamo come lo faccia in modo minuzioso. Pioli non è riuscito a controbattere la furia del Torino che ha dimostrato di esserci in campo dal 1 all’ultimo minuto. Sono partite difficili per chi deve preparare anche poi la partita importante di Coppa come il Milan”. 

RISCHIO CALO NAPOLI –L’andamento in casa è stato straordinario ai miei tempi e penso sia ancora un record di non aver mai perso e aver ottenuto un solo pareggio. Il Napoli ha voglia di arrivare fino in fondo e spero ce la possa fare”. 

SECONDA STELLA –Auguro a Inter e Milan di arrivarci prima di me, perché anche per me è stata un’ossessione. Vedo nel Napoli tanta gioventù e tanta voglia, questa la chiave del successo con anche gli attaccanti che riescono a recuperare in difesa ancora prima dei difensori”. 

Bigon analizza il momento di De Ketelaere e Kvaratskhelia

scudetto Milan Napoli

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

DE KETELAERE –Lui e Kvara sono i simboli di questo inizio di stagione. Da una parte c’è un giocatore che appena tocca il pallone segna o fa assist, l’altro ancora non è riuscito a incidere per quello che ci si aspettava”.

EPISODIO INTER –Questa vicenda mi fa venire in mente la finale di Coppa Italia tra Fiorentina e Napoli. Successe un fatto simile e rischiò di far rinviare la partita”.