Serie A, Matarrese: “Lega e FIGC devono deporre le armi”

L'ex presidente è convinto che si debba raggiungere un compromesso.

23/06/2022

23:40

• Tempo di lettura: 1 minuto

Tempo di lettura: 1 minuto

(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Antonio Matarrese, ex presidente di Lega e FIGC, ha così parlato all’evento relativo alla presentazione del libro E adesso parlo io sul rapporto attuale tra le due istituzioni. Di seguito le sue parole, riportate da TMW.

(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Serie A, le parole di Matarrese

“Sono rattristato nell’analizzare e constatare il momento critico che sta vivendo il calcio italiano. Non siete felici, vi siete incattiviti. Siamo qui a ricordare quello che eravamo. Abbiamo vinto un Europeo, perché poi ci siamo intristiti? Ho notato che non c’è un momento di tregua in cui si dice tutti insieme: facciamo un passo indietro. Negli ultimi tempi c’è stato un allontanamento tra Lega e Federazione, c’è molta acredine. Vedere la federazione dover ricorrere alla magistratura ordinaria in conflitto con la Lega mi ha addolorato molto. Forse perché sono arrivati capitali stranieri, non c’è più quella famiglia della Lega che trovava sempre la soluzione migliore. Deponete le armi, non si salva il calcio così”.

LEGGI ANCHE: LaLiga, Tebas: “Il Barçellona? Ora possono prendere Lewandowski”