Spagna, Luis Enrique: “Morata e Carvajal sono disponibili”

L'allenatore della Spagna Luis Enrique è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita inaugurale contro il Costa Rica.

22/11/2022

12:59

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by JAVIER SORIANO/AFP via Getty Images)

L’allenatore della Spagna Luis Enrique è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita inaugurale contro il Costa Rica. Luis Enrique ha toccato vari temi con la Spagna, tra cui anche le disponibilità di Morata e Carvajal che sono stati in bilico fino alla fine per la convocazione. Queste le sue parole:

“Per noi sarà una partita molto complicata. La Costa Rica è al terzo mondiale e lotta tanto. Rodri regista? Abbiamo tanti giocatori che possono essere impiegati in varie posizioni – spiega il ct iberico – anche Guillamon può farlo”.

LEGGI ANCHE: Francia-Australia, le probabili formazioni e dove vederla in tv

Luis enrique
(Photo by JAVIER SORIANO/AFP via Getty Images)

Le condizioni di Morata e Carvajal secondo Luis Enrique

“In teoria sia Morata che Carvajal saranno disponibili domani, così come Guillamón. Devo prendere delle decisioni, è il mio lavoro.

Luis enrique
(Photo by JAIME REINA/AFP via Getty Images)

Su Keylor Navas

“Massimo rispetto per lui e per il Costa Rica. Abbiamo parecchi giocatori che possono giocare in due o tre posizioni con garanzie. Non escludo di utilizzarli in posizioni diverse Mi sento mentalmente perfetto, molto calmo e in attesa di fare l’ultimo allenamento, in attesa di debuttare e dare gioia. L’obiettivo è arrivare fino in fondo, ma tutte le squadre vogliono la stessa cosa. Devi avere fiducia in quello che fai”

 

 I terzini:

Mi hanno detto che era un infortunio di 10 o 15 giorni e non avrebbe potuto giocare le prime due partite. Faccio del mio meglio per il Paese. Gaya e Jordi Alba infortunati, non avrei avuto terzini per debuttare, poi se diamo retta a tutte le voci. Il terzino sinistro è l’unica posizione in cui nessuno può adattarsi. Mi dispiace molto. È stata una vera sfortuna. Sicuro che Gaya ne trarrà qualcosa di positivo. Mi fa davvero male all’anima perché lui meritava di essere qui, ma io non potevo”. E sul possibile 11 di domani non si sbilancia: “Non ho dubbi per l’aspetto fisico o tattico. Ho dei dubbi per il livello che stanno mostrando. Gli allenamenti sono spettacolari, ci alleniamo a un livello di intensità che rende più facile per noi entrare nelle partite”.

 

Qatar 2022

00:05

03/12/2022

Con le ultime quattro partite dei Gruppi G e H si è chiusa la fase a gironi del Mondiale di Qatar 2022, dando il quadro completo...

Con le ultime quattro partite dei Gruppi G e H si è chiusa la fase a gironi del...

00:05

03/12/2022

23:23

02/12/2022

Nella top 11 della giornata che chiude la fase a gironi di Qatar 2022, spiccano ovviamente i giocatori di Corea del Sud e...

Nella top 11 della giornata che chiude la fase a gironi di Qatar 2022, spiccano...

23:23

02/12/2022