SPAL, Rossi: “Scelta giusta. Smettere? Al piano B non ci penso”

Le prime parole da nuovo giocatore della SPAL di Giuseppe Rossi.

22/11/2021

19:20

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

Prime parole di Giuseppe Rossi da nuovo giocatore della SPAL. Il giocatore, nato negli States, è stato presentato ufficialmente dal club ed ha risposto ad una serie di domande.

“Io e Tacopina ci siamo incontrati a New York, anche se ci conoscevamo da anni: è una persona bella e speciale. Lui ha capito bene chi sono e quindi è stato un bel matrimonio. Finalmente dopo tanti anni siamo riusciti a giocare con la stessa maglia e lo ringrazio, così come lo staff tecnico, Pep Clotet e la squadra, che mi hanno accolto benissimo. Una squadra fatta di uomini e calciatori. Sono sicuro che la SPAL sia la scelta giusta. Anche sabato ho visto che la tifoseria ci ha appoggiato fino all’ultimo, anche se il risultato non era buono. Ma quello è lo spirito che ci serve. Intorno a noi c’è una bella famiglia”.

Il suo ritorno in campo:“Bellissimo, così come allenarsi in gruppo. Sto ritrovando i movimenti, le distanze e tutto ciò che un giocatore deve sentire in campo. Non credo che devo dimostrare niente a nessuno perché ho già fatto tanto in carriera, ma è la mia forza di volontà a dire che devo far vedere che ci sono, che sono qui di nuovo. Vivo per questo ed eccomi qua”.

L’arrivo a Ferrara: “Ferrara è una città bellissima, che conoscevo poco. Ci ero venuto quando giocavo nelle giovanili del Parma. Il centro è stupendo, si mangia molto bene anche se sono a dieta e per il momento non ho assaggiato i cappellacci di zucca (ride, ndr). La gente è molto accogliente e tifosa del calcio. Mi fermano spesso per fare foto e chiacchiere e questo mi piace, è bello”.

Le condizioni fisiche:“Ogni giorno sto meglio, ma non voglio dare percentuali. Mi sono sentito bene durante quei 20’ che ho fatto con l’Alessandria anche se è un anno che non gioco. Rientrare e non avere tanti minuti nelle gambe è difficile, ma piano piano ritroverò il ritmo che serve per dare una mano alla squadra. A me basta questo. L’importante è avere la giusta mentalità. Qui c’è una squadra giovane che ha voglia di dimostrare e di crescere. In ogni allenamento c’è una grande intensità e questo mi piace. Mi aiuterà per ritrovare la forma migliore. C’è tanto da fare ancora e tanto manca alla fine del campionato. Si lotta, si continua a lottare”.

Idee dopo il 30 giugno 2022: “No. Ragiono giorno dopo giorno. Oggi penso all’allenamento di domani, alla partita con il Cosenza, che è importante e da preparare bene. Se dovessi smettere? Al momento al piano B non ci penso. Anzi, ho paura di pensarci. Amo troppo questo sport, questa pressione e questa atmosfera”.

Correlati

12:45

06/12/2021

Nell’edizione odierna, la Gazzetta dello Sport aggiorna e fa il punto sulla situazione dei rinnovi di contratto in casa...

Nell’edizione odierna, la Gazzetta dello Sport aggiorna e fa il punto sulla...

12:45

06/12/2021

12:34

06/12/2021

Secondo quanto riportato dall’Agenzia Ansa, Massimo Ferrero, Presidente della Sampdoria, è stato arrestato dalla Guardia...

Secondo quanto riportato dall’Agenzia Ansa, Massimo Ferrero, Presidente della...

12:34

06/12/2021

Serie B

22:29

05/12/2021

Il Cittadella vince la sfida dopo soli due minuti. Pronti via e Vita mette subito la palla in rete. Antonucci crossa basso per...

Il Cittadella vince la sfida dopo soli due minuti. Pronti via e Vita mette subito la...

22:29

05/12/2021

18:10

05/12/2021

Continua la striscia positiva del Monza con la vittoria del derby contro il Brescia. La squadra allenata da Giovanni Stroppa...

Continua la striscia positiva del Monza con la vittoria del derby contro il Brescia....

18:10

05/12/2021