Connect with us

Premier League

Tottenham, altro ko. Conte: “Non siamo squadra di vertice”

Published

on

tottenham conte

Il Tottenham di Antonio Conte perde la seconda gara in quattro giorni. Dopo il ko con il Manchester United di mercoledì scorso, gli Spurs cadono anche in casa contro il Newcastle. E il tecnico italiano a fine gara analizza il momento della sua squadra, in maniera critica.

Tottenham ancora ko, Conte: “Abbiamo subito nel nostro momento migliore”

Il pareggio nel pomeriggio dell’Arsenal era un’occasione per avvicinarsi alla vetta, ma il ko fa perdere anche un punto. Il Newcastle espugna il campo del Tottenham e vola al quarto posto, agganciando il Chelsea e salendo a -2 proprio dagli Spurs. Momento complicato per Antonio Conte, che dopo la sconfitta con il Manchester United nel turno infrasettimanale deve fare i conti anche con questo ko, con i Gunners ora a +5 e con una partita in meno – e con il City secondo a +3.

Il tecnico italiano a fine match ha analizzato la situazione ai microfoni della BBC: “È stato un peccato. Penso che almeno un pareggio fosse il risultato giusto. Siamo partiti bene e abbiamo avuto delle occasioni per segnare“. Il primo gol del Newcastle è stato molto contestato: “Il portiere del Newcastle ha fatto delle belle parate e nel nostro momento migliore hanno segnato questo strano gol. Non voglio commentare questa decisione. Poi pochi istanti dopo abbiamo subito la seconda rete. Abbiamo perso un po’ di fiducia e forse per noi è stato quello il momento più difficile“.

La prestazione però è stata buona: “I miei giocatori hanno poi mostrato grande determinazione e impegno. Non ho nulla di cui lamentarmi“.

tottenham

(Photo by Julian Finney/Getty Images)

“Abbiamo anche tanti infortuni”

Il momento però è complicato: “Abbiamo due giorni per recuperare bene perché mercoledì abbiamo una partita fondamentale in Champions League. Continuiamo ad avere infortuni. Non siamo una squadra di vertice che si può permettere di perdere giocatori importanti“. E un appunto a tutto l’ambiente: “Stiamo cercando di costruire qualcosa di importante ma per migliorare la qualità della rosa per giocare in due competizioni importanti come Premier League e Champions League serve tempo“.