Connect with us

Serie A

Udinese, Deulofeu secondo solo a Messi in una statistica: il dato

Published

on

Udinese Deulofeu

L’Udinese di Andrea Sottil sta continuando a stupire il calcio italiano a suon di vittorie e prestazioni convincenti, e tra i più grandi protagonisti della favola bianconera vi è certamente Gerard Deulofeu, che in Friuli sembra aver trovato la piazza ideale per esprimersi al meglio. Il giocatore risulta senza dubbio tra i trascinatori assoluti della squadra, viste le sue indiscutibili doti tecniche associate alla grinta ed alla predisposizione al sacrificio, una caratteristica che l’allenatore bianconero ritiene fondamentale per la sua filosofia. Alla soglia dei 30 anni l’esterno spagnolo è divenuto, dati alla mano, uno dei calciatori più influenti dei Top 5 campionati europei in questo momento, come riportato dai dati di Opta.

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Udinese, il dato su Deulofeu è super: lo spagnolo è secondo solo a Messi

Come riportato dal rinomato portale statistico, infatti, l’ex Milan è secondo solo a Lionel Messi per occasioni create nei principali campionati europei. Il fenomeno argentino ha infatti generato finora ben 66 occasioni in stagione, mentre lo spagnolo si trova alle sue spalle a quota 48. Numeri eccezionali che mostrano chiaramente l’incisività del giocatore in fase di definizione/rifinitura del gioco, nonostante dal punto di vista realizzativo il bottino risulti, ad oggi, abbastanza scarso. La peculiarità dell’esterno è quella di essere spiccatamente valido nell’uno contro uno e nella visione di gioco, caratteristiche che contribuiscono pesantemente alla creazione di occasioni da gol. In questa stagione Deulofeu ha già messo a segno ben 6 assist in sole 8 partite di Serie A, che lo rendono ad oggi uno degli assistman più prolifici del nostro campionato.

(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Tanti assist e pochi gol: è davvero un problema?

I dati statistici di Transfermarkt riportano che l’attaccante ha realizzato finora solamente un gol in stagione, un bottino decisamente striminzito se rapportato alla posizione che ricompre in campo. Lo spagnolo non è mai stato un calciatore da grandi cifre realizzative, ma il suo contributo in fase offensiva si è sempre dimostrato molto importante nei periodi di forma. A Udine il giocatore ha trovato serenità e la perfetta collocazione tattica, un fattore che gli ha permesso di risultare, con il tempo, decisivo.