Zona Cesarini? No, zona Real

08/03/2021

11:31

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Imago

Zona Cesarini? No, zona Real. Sarebbe più corretto iniziare a chiamare così la zona rossa della partita vicina al triplice fischio, dato che per il Real Madrid segnare quando la fine della partita si avvicina sembra essere diventata un’ abitudine.
Un’ abitudine non del tutto nuova, se pensiamo alla finale di Lisbona.

Nelle ultime tre partite la squadra di Zidane ha sempre segnato un solo gol, e l’ha sempre fatto negli ultimi cinque minuti.
Contro l’Atalanta in Champions i Blancos si sono imposti con un gol da urlo di Mendy al minuto 86. Nella partita successiva, in Liga contro la Real Sociedad, ha segnato Vinícius all’ 89′.
L’ultimo gol da zona Real in ordine cronologico è arrivato ieri nel derby contro l’Atletico. Dopo un secondo tempo arrembante, Benzema ha chiuso una triangolazione da PlayStation con Casemiro in area battendo Oblak, fino a quel momento impeccabile.

Altro gol in zona Real per Karim Benzema contro l'Atletico - Imago
Altro gol in zona Real per Karim Benzema contro l’Atletico – Imago

Da un lato si potrebbe argomentare dicendo che il Real quest’anno fa più fatica del solito a imporsi nei 90 minuti. È però da apprezzare la tenacia di una squadra che, seppure stia attraversando un’annata difficile tra infortuni e voglia di rinnovarsi, riesce spesso a spuntarla nonostante le difficoltà.
La corsa per il titolo è apertissima e contro i Blancos è impossibile rilassarsi.

Calcio Estero

E’ tempo di verdetti in Premier League, in attesa del finale della Serie A che si concluderà tra circa un’ora. A...

E’ tempo di verdetti in Premier League, in attesa del finale della Serie A che...

18:55

22/05/2022

13:00

22/05/2022

Il PSG e Angel Di Maria si sono detti addio. Il giocatore argentino, obiettivo di mercato della Juventus,  ha giocato ieri la...

Il PSG e Angel Di Maria si sono detti addio. Il giocatore argentino, obiettivo di...

13:00

22/05/2022