FIGC, il 23 maggio la cerimonia per la Hall of Fame del calcio italiano

Il 23 maggio in Palazzo Vecchio a Firenze si svolgerà la cerimonia della Hall of Fame del calcio italiano: tra gli altri premi a Nesta e Conte.

17/05/2022

17:20

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Vincenzo Lombardo/Getty Images)

Nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze si svolgerà lunedì 23 maggio alle ore 15 la ‘Hall of Fame del calcio italiano’, il riconoscimento istituito nel 2011 dalla FIGC e dalla Fondazione Museo del Calcio per celebrare le figure che hanno lasciato un segno indelebile nella storia del nostro calcio.

Lo scorso 3 febbraio la commissione aggiudicatrice composta dal presidente dell’Unione Stampa Sportiva Italiana, Gianfranco Coppola, e dai direttori delle testate giornalistiche sportive nazionali ha decretato i membri della decima edizione della ‘Hall of Fame del calcio italiano’: Alessandro Nesta (Calciatore Italiano), Karl-Heinz Rummenigge (Calciatore Straniero), Antonio Conte (Allenatore), Gianluca Rocchi (Arbitro Italiano), Antonio Cabrini (Veterano Italiano), Barbara Bonansea (Calciatrice Italiana), Giovanni Sartori (Dirigente Italiano), Simon Kjær (Premio Astori), Luigi Simoni, Armando Picchi, Romano Fogli, Fino Fini, Vujadin Boskov, a cui sono stati assegnati i Premi alla Memoria.

Dal momento che lo scorso anno l’evento non si era tenuto a causa della pandemia, verranno conferiti anche i premi della nona edizione. Questo l’elenco dei premiati: Andrea Pirlo (Calciatore Italiano), Zbigniew Boniek (Calciatore Straniero), Carlo Mazzone (Allenatore), Antonio Percassi (Dirigente italiano), Alberto Michelotti (Arbitro italiano), Gabriele Oriali (Veterano italiano), Sara Gama (Calciatrice Italiana), Pietro Anastasi e Luigi Radice (Premi alla Memoria), Romelu Lukaku e Mattia Agnese (Premio Astori).

Nel corso della cerimonia, come da tradizione, i premiati consegneranno un cimelio della loro carriera che andrà ad aggiungersi alla collezione custodita all’interno del Museo del Calcio. Lo riporta il sito ufficiale della FIGC.