Inter, asso di Bastoni: il difensore può cambiare i nerazzurri, gli scenari di mercato

Alessandro Bastoni, oggetto di mercato: il difensore piace ad Antonio Conte, l'Inter lo sa e non fa sconti. Gli scenari

05/06/2022

15:58

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Inter, occhio al mercato. I nerazzurri, archiviata la stagione appena conclusa, pensano a come rispondere al Milan e alle dirette concorrenti che si rinforzeranno: la squadra di Inzaghi, prima di agire sul mercato, deve avere la certezza che non si faranno sconti. Sia in entrata che in uscita ci sono diverse possibilità, ma l’allenatore vorrebbe tenere le pedine più importanti. L’esodo dello scorso anno, con gli addii di Lukaku e Hakimi che ancora fanno male, è uno scenario che deve essere evitato a tutti i costi.

Restando in tema, le casse dell’Inter costano abbastanza: nel senso che la società deve fare i conti con il mantenimento di un sistema oliato, ma occorre fare i conti con la situazione attuale. La crisi non è finita, anzi. Si pensava che, con gli investimenti dello scorso anno e le cessioni importanti dell’attaccante belga e il difensore marocchino, i problemi fossero finiti. Invece cominciano adesso.

Inter, Alessandro Bastoni uomo chiave del mercato

Bastoni Conte Gasperini
(Photo by Alberto PIZZOLI / AFP) (Photo by ALBERTO PIZZOLI/AFP via Getty Images)

Le scadenze ci sono e i costi anche, pertanto Zhang ha chiesto pazienza. Inzaghi non è detto che ce l’abbia, però, deve arrendersi all’evidenza: esattamente come faceva con Lotito, ma stavolta i nerazzurri gli hanno promesso un riscatto. Vale a dire la possibilità – al netto di qualche cessione – di fare acquisti mirati per puntellare la rosa. Prima, però, qualche sacrificio: l’ex Lazio ha accettato, ma se non dovesse arrivare nessuno comincerebbe a storcere il naso. L’imperativo è evitare proprio questo.

Leggi anche – Juventus, De Ligt criptico sul rinnovo: “Non bastano due quarti posti”

Alessandro Bastoni può essere il “placebo” in grado di curare le pendenze nerazzurre: su di lui c’è il Tottenham. Conte è pronto a scommettere – dato che l’ha lanciato – sul ragazzo. Difensore che si muove già da veterano: poco più di un diamante grezzo con ampi margini di miglioramento. Lo vuole mezza Europa, ma gli inglesi fanno le cose perbene: 70 milioni sul piatto. Conte lo vuole a ogni costo, motivo per cui l’Inter – nonostante lo “sgarbo” Perisic – ascolta le proposte: il ragazzo potrebbe partire, ma solo alla cifra giusta.

Condizioni che si starebbero limando in tempi record. Le prossime settimane potrebbero essere decisive. 70 milioni potrebbero dare ai nerazzurri quel “tesoretto” ideale per investire sul mercato. Assieme ad altre cessioni importanti. Una sorta di risarcimento per lo “scippo” del croato: il fattore Perisic pesa ancora, ma stavolta gli inglesi vogliono andare a dama. Per vie convenzionali. Non è detto che l’Inter resista a lungo alle lusinghe britanniche: il difensore italiano già vacilla. Antonio Conte lo aspetta.