Inter, Zhang è convinto: Suning non vuole cedere il club

Il presidente nerazzurro ribadisce la volontà di continuare il progetto nerazzurro: nessun segnale d'addio.

26/07/2022

12:20

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by LARS BARON/POOL/AFP via Getty Images)

Steven Zhang ribadisce la volontà di mantenere il controllo dell’Inter. Il presidente nerazzurro ha ribadito la ferma convinzione di Suning di continuare il progetto. Nessuna cessione in vista, nonostante le difficoltà economiche. Sul mercato e non solo.

Inter Marotta
(Photo by MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

La famiglia Zhang non vuole cedere l’Inter

Il concetto è stato ribadito con forza, sia alla dirigenza, sia agli uomini più vicini alla famiglia Zhang. Suning non ha nessuna intenzione di cedere l’Inter. Come analizza la Gazzetta dello Sport, il presidente Steven sta attuando delle strategie sul medio-lungo termine, a testimonianza del progetto concreto. Le difficoltà economiche sono però evidenti. Sul mercato i casi legati a Dybala e Bremer sono quelli più eclatanti. Senza cessioni è molto difficile fare acquisti. In più c’è anche la questione personale che riguarda proprio Steven Zhang, che dovrà risarcire un gruppo di creditori per un totale di 250 milioni di euro.

LEGGI ANCHE: Inter, Steven Zhang condannato a risarcire 250 milioni di euro

La parola d’ordine in casa Inter è sostenibilità. Ed il prestito di 275 milioni di euro ottenuto da Oaktree l’anno scorso va in questa direzione – Suning ha concesso in pegno una parte delle azioni della società a garanzia. Il modello gestionale è chiaro: riduzione dei costi e sacrifici inevitabili di giocatori importanti. Come successo negli ultimi anni, con le cessioni di Icardi, Hakimi e Lukaku che hanno generato 150 milioni di plusvalenza. In entrata invece si devono sfruttare le occasioni – vedi il ritorno del belga – con investimenti mirati e contenuti – da qui la spiegazione del mancato arrivo di Dybala e Bremer. La domanda che pone la Gazzetta riguarda però il medio termine. La differenza di capacità negli investimenti è evidente già ora nel confronto con i club europei. In Italia sono arrivati tre trofei negli ultimi due anni, ma in Champions League la qualificazione agli ottavi della scorsa stagione è arrivata dopo due eliminazioni consecutive nei gironi. I tifosi si chiedono se l’Inter sarà in grado di essere competitiva con i top club internazionali.

Correlati

Il mercato entra nel vivo, in Italia sono già tante le operazioni concluse dai club della Serie A. Ecco il tabellone completo...

Il mercato entra nel vivo, in Italia sono già tante le operazioni concluse dai...

10:39

07/08/2022

20:00

25/07/2022

Riccardo Ferri è il nuovo club manager dell’Inter. L’ex difensore nerazzurro torna nella squadra in cui ha giocato...

Riccardo Ferri è il nuovo club manager dell’Inter. L’ex difensore...

20:00

25/07/2022