Man City, Guardiola: “Complimenti ai Reds se non vinceremo il titolo”

Guardiola ha parlato a margine del successo del Manchester City sul Brighton: "Siamo qualificati matematicamente alla prossima Champions"

21/04/2022

12:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

Ieri sera il Manchester City ha affondato il Brighton nella ripresa, vincendo per 3-0 grazie alle reti di Mahrez, Foden e Bernardo Silva. Al termine del match, che ha concesso ai Citizens di rispondere al successo del Liverpool contro lo United, il tecnico Pep Guardiola ha parlato ai microfoni di della BBC.

Man City-Brighton 3-0, le parole di Guardiola

L’allenatore spagnolo ha cominciato l’intervista parlando della partita appena conclusa: “E’ stato un buon test, ci siamo comportati benissimo e per questo abbiamo vinto. Cosa è cambiato nel secondo tempo? Penso che abbiamo giocato allo stesso modo nel primo e nel secondo tempo, la differenza è che abbiamo segnato, ma anche la prima parte è stata ottima. Abbiamo fatto molto bene anche senza palla. Nella ripresa abbiamo trovato i gol che non erano arrivati nella prima parte.”

Su De Bruyne: “E’ stato un grande acquisto. E’ stato comprato prima del mio arrivo e devo complimentarmi con il club per averlo scelto. Un grande calciatore e un grande uomo. Quando è in forma fisicamente e mentalmente è in grado di mostrare il suo enorme potenziale. In quel ruolo è inarrestabile, specialmente nelle transizioni. Sta disputando un finale di stagione incredibile.”

Sulla corsa al titolo: “Oggi abbiamo conquistato matematicamente la qualificazione alla prossima Champions League. Qualcuno potrebbe dire che è una cosa normale ma no, non è normale, basta guardare quante squadre forti sono in lotta per le prime quattro posizioni. Noi siamo già qualificati e questo è un bene. Per quanto riguarda il titolo, non siamo stupidi: se lasciamo per strada due punti, basta semplicemente un pareggio, il Liverpool può diventare campione. Se le vinciamo tutte, saremo noi i campioni. I giocatori lo sanno e ci proveremo. Spero che la fatica non pesi troppo, ma sappiamo esattamente le partite difficili che ci attendono. Proveremo a giocare come oggi e a vincere tutte le partite: se succederà festeggeremo, se non succederà ci complimenteremo con il Liverpool”.