Mercato Fiorentina: Jovic e Dodô vicini, si lavora per Mandragora

Primi rinforzi in arrivo per la Viola in vista della prossima stagione: si tratta di Dodo, Jovic e Madragora.

27/06/2022

10:40

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Francois Nel/Getty Images)

La settimana che ha inizio oggi potrebbe essere molto movimentata per il mercato della Fiorentina. Giovedì 30 giugno scadranno alcuni contratti e le ultime opzioni di riscatto, e da venerdì, inizio ufficiale del calciomercato estivo,  si potranno annunciare i primi acquisti. Come riportato da TMW, con ogni probabilità saluteranno Firenze Josè Callejon, in scadenza, e Piatek, che ritornerà all’Hertha Berlino, mentre le situazioni di Saponara e Rosati rimangono in stand-by. Sul fronte arrivi invece, la Viola è vicina a chiudere i colpi Jovic e Dodô, mentre per Mandragora è sfida aperta con il Torino.

mercato fiorentina
(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Mercato Fiorentina, Jovic e Dodô in arrivo, si tratta Mandragora

Per gli acquisti di Luka Jovic e Dodô c’è grande fiducia nell’ambiente fiorentino e sembra sia solo una questione di ore per il loro annuncio. Per Jovic, attaccante serbo del Real Madrid, bisogna solo perfezionare alcuni dettagli della formula di prestito con il quale arriverà a Firenze, discorso avviato già da diverso tempo. Stesso discorso ma con cifre e formule diverse per Dodô, terzino brasiliano dello Shaktar Donestk. Il giocatore ha fatto sapere di voler giocare solo per la Fiorentina, ora la palla passa alle due società. Lo Shaktar chiede almeno 15 milioni, e Commisso proverà ad avvicinarsi il più possibile compensando con le commissioni.

LEGGI ANCHE: Accadde oggi – L’Italia elimina la Spagna 22 anni dopo Usa 94

Per Rolando Mandragora invece il discorso è un pò più complicato. Per ora c’è un’intesa con la società che ne detiene il cartellino, la Juventus, ma manca l’accordo con il giocatore. Il centrocampista però non sembra intenzionato a rinunciare all’opportunità di tornare ancora a vestire la maglia del Torino, dove ha indossato anche la fascia di capitano in assenza di Belotti. La Fiorentina proverà a convincerlo offrendogli l’opportunità di giocare in Conference League, ma la sfida con il Torino si fa sempre più accesa.