Mercato Napoli, per Raspadori manca ancora un tassello

Gli azzurri chiedono di poter rateizzare il costo del cartellino, il Sassuolo deve trovare un sostituto.

04/08/2022

13:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Il mercato del Napoli è sempre focalizzato sul reparto offensivo. Dopo aver sistemato la difesa, gli azzurri hanno bisogno di puntellare l’attacco e l’obiettivo è Giacomo Raspadori. L’accordo con il giocatore c’è, ma la trattativa con il Sassuolo è ancora da definire.

Mercato Napoli, De Laurentiis vuole chiudere in fretta per Raspadori

L’obiettivo ormai dichiarato è quello di portare a Napoli Giacomo Raspadori. L’accordo con il giocatore c’è già da tempo, sulla base di un contratto quinquennale da 2.5 milioni a stagione. Il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis insiste per chiudere in fretta la trattativa ed è sceso in campo in prima persona, ma con il Sassuolo c’è uno scoglio da superare. Come riporta il Corriere dello Sport infatti, i partenopei chiedono di abbassare la richiesta economica di 35 milioni per il cartellino del classe 2000. Inoltre la dirigenza del Napoli vorrebbe avere la possibilità di rateizzare la spesa su più anni – 3 o 4.

Il Sassuolo su questo punto potrebbe anche aprire all’ok, ma prima l’ad Giovanni Carnevali ha bisogno di trovare un sostituto da regalare al tecnico Dionisi prima di cedere Raspadori. In questo caso l’obiettivo è Andrea Pinamonti, per il quale l’Inter chiede 20 milioni di euro. Per il Sassuolo è dunque fondamentale incassare almeno questa cifra subito, così da girarla ai nerazzurri e permettere al Napoli di avere il nuovo rinforzo offensivo.