Milan, 48 ore per il rinnovo di Maldini e Massara: le ultime

I due dirigenti firmeranno il prolungamento dopo le rassicurazioni della nuova proprietà sul progetto.

28/06/2022

12:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

VERONA, ITALY - MARCH 07: Paolo Maldini (L), former footballer of AC Milan sits with Frederic Massara, director of football of AC Milan during the Serie A match between Hellas Verona FC and AC Milan at Stadio Marcantonio Bentegodi on March 07, 2021 in Verona, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Ancora 48 ore di tempo per ufficializzare i rinnovi di Paolo Maldini e Ricky Massara. L’accordo è stato raggiunto, manca solo il comunicato. E la nuova proprietà ha fatto una promessa.

Maldini Milan
(Photo by ISABELLA BONOTTO, Onefootball.com)

Rinnovi di Maldini e Massara, garantisce RedBird

Il 30 giugno scadranno i contratti, ma nessun dubbio sul proseguimento dell’avventura. Paolo Maldini e Ricky Massara firmeranno il rinnovo con il Milan. Contratto biennale più opzione per il terzo anno è l’ipotesi più probabile per i due dirigenti che tanto bene hanno fatto da quando si sono insediati. I dubbi dei due uomini mercato rossoneri non erano sul prolungamento, una pura formalità, ma sul progetto. Dopo l’acquisto della società da parte di RedBird, era lecito aspettare le prime mosse. Vedere il modus operandi del nuovo presidente Gerry Cardinale ed assicurarsi di avere la stessa visione.

LEGGI ANCHE: Nati Oggi: Paolo Maldini, una leggenda del calcio a tinte rossonere

Come riferisce la Gazzetta dello Sport infatti, sono arrivate le rassicurazioni dall’alto. Il progetto di costruire un Milan che possa continuare a vincere è ben solido. La volontà è quella di mantenere la linea degli ultimi anni, con giocatori di qualità sfruttando le occasioni che il mercato propone. Questo stallo ha fatto perdere il treno Botman, passato al Newcastle, ma i piani non sono cambiati. Il budget verrà dirottato sul reparto offensivo e si cercherà una soluzione low cost per la difesa. In questo senso si registrano due decise accelerate. Per il reparto difensivo la soluzione è Francesco Acerbi, mentre per l’attacco si fa sempre più forte la pista che porta a Hatem Ziyech.