Milan-Dinamo Zagabria, Saelemaekers: “Messias per me è solo un bene”

Per il belga il gol in Champions un sogno che si avvera.

13/09/2022

17:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Simone Arveda/Getty Images)

Alexis Saelemaekers, esterno del Milan, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara contro la Dinamo Zagabria in Champions League. Di seguito le sue dichiarazioni.

Milan-Dinamo Zagabria, le parole di Saelemaekers in conferenza

Milan Dinamo Zagabria Saelemaekers
(Photo by JOE KLAMAR / AFP) (Photo by JOE KLAMAR/AFP via Getty Images)

Avevi già segnato in Portogallo per la qualificazione in Europa. Anche a  Salisburgo gol importante. 

LEGGI ANCHE: Juventus-Benfica, Allegri: “Di Maria recuperato, Milik e Vlahovic…”

Da quando sei  piccolo fare un gol in Champions è un gol che sogni. Quando lo fai è importante, ma è importante giocare al nostro livello”.

Sull’ alternanza con Messias: Importante avere un giocatore che gioca al tuo posto. Mi stimola molto  per provare a fare tutto quello che posso per provare ad essere titolare, ma alla fine decide il mister. Nei grandi club ci sono giocatori forti, è giusto che ci sia concorrenza“.

Sulla vittoria della Dinamo con il Chelsea: “Ogni partita è importante, non guardiamo cosa ha fatto la Dinamo. Giochiamo al nostro livello e vincerà il più forte

Sul livello attuale:Per me è importante giocare con mentalità e aiutare in settimana. Cerco di dare tutto e di aiutare la squadra a vincere“.

Se il pareggio contro il Salisburgo ha influito sul derby: Noi siamo sempre sereni, poi può succedere di perdere anche alle grandi squadre… Penso che se giochiamo al nostro livello siamo una squadra forte e possiamo vincere le prossime partite. Non guardiamo mai indietro“.

Sull’assenza di Leao, che potrebbe sostituire lui contro il Napoli:Io non sono il mister, lui fa le sue scelte e le rispetto. Io sono un giocatore. Io voglio solo giocare, dove non importa: darò sempre tutto“.

Sull’arrivo di De Ketelaere:Charles lo vedo molto bene in squadra; è arrivato tranquillo e sereno, sicuro delle sue capacità. Io l’ho aiutato sulle cose extra campo che è una delle cose difficili per un giocatore che viene da fuori. Lui è un grande giocatore, sono sicuro che aiuterà la squadra in questa stagione“.

Sulla nazionale belga:Per me è una grande gioia giocare in una nazionale così forte. Sapevo che avevamo grandi giocatori, stiamo facendo bene in nazionale ed è una esperienza in più per me giocare in un grande club e in una grande nazionale“.