Suarez-Juve: salta tutto?

16/09/2020

10:03

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Sembrava un affare in dirittura d’arrivo ma, stando alle ultime notizie, il sogno di Suarez alla Juventus potrebbe spegnersi definitivamente. Nelle scorse settimane, tra voci e aggiornamenti, l’approdo del Pistolero pareva ad un passo. Ora rischia di saltare tutto; i bianconeri sono tornati con forza su Dzeko, dando il via al domino che, consequenzialmente, porterebbe Arkadiusz Milik in giallorosso al posto del bosniaco.

I rumours, circa la brusca frenata della trattativa, vanno tutti nella stessa direzione: mancano i tempi tecnici per il conseguimento del passaporto. Dunque, il club non riuscirebbe a tesserarlo e, contestualmente, iscriverlo alla lista Champions entro la deadline del 6 ottobre. Un dettaglio non trascurabile che, ad oggi, allontana l’uruguaiano dalla Vecchia Signora.

Nonostante l’addio teso con il Barcellona, i catalani non intendono creare ostacoli. Dalla Spagna riferiscono di come, i dirigenti blaugrana, fossero pronti a versare la differenza tra nuovo e vecchio ingaggio, al fine di raggiungere la somma di 15 milioni richiesta dal giocatore, a titolo di buonuscita.

A margine della presentazione di Pjanic, il ds del Barcellona Ramon Planes non ha chiuso la porta. Il dirigente ha dichiarato: “Stiamo lavorando da mesi per migliorare la rosa. La ricerca di un centravanti è una cosa risaputa a tutti, ma non è subordinata all’addio di Suarez”. Ha poi aggiunto, in merito all’addio dell’attaccante: “Fino al 5 ottobre, quando chiuderà il mercato, tutto è possibile”.

Nella giornata di ieri, La Gazzetta dello Sport riferiva di come, nonostante i rallentamenti, la Juve fosse ancora fiduciosa e, il giocatore, ben intenzionato a proseguire l’iter per l’ottenimento del passaporto italiano. Dalla Spagna, però, più precisamente dall’emittente Rac1, è arrivata la doccia fredda: “Suarez ha accantonato l’ipotesi Juve, tempi troppo lunghi per il passaporto”. Segnali forti che ribadiscono di come, Suarez alla Juve, possa davvero saltare.

Saranno giorni caldi e decisivi: la Juventus non vorrebbe abbandonare il sogno Suarez. Parallelamente, però, accelera sul fronte Dzeko e sonda il terreno per Giroud. L’inizio della stagione è imminente e, il neo allenatore Andrea Pirlo, non può più aspettare. Secondo Tuttosport, i bianconeri avrebbero già l’accordo con la Roma e con il centravanti: 16 milioni ai giallorossi e 6,8 netti al bosniaco, per un contratto biennale. Sono ore decisive, per il futuro di Dzeko e per i piani della nuova Juve.