Torino-Roma 0-3, Abraham e Pellegrini abbattono i granata

Gli uomini di Mourinho domano il Toro con un rotondo 3-0, firmato dalle reti di Abraham (doppietta) e Lorenzo Pellegrini.

20/05/2022

22:38

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Torino e Roma sono pronte ad affrontarsi e dar vita all’ultima giornata di Serie A. Il Toro è reduce da una stagione piuttosto soddisfacente rispetto al recente passato, elevato dai valori e dalle idee di Ivan Juric. I granata si sono dimostrati, nel corso dell’annata, una brutta gatta da pelare per qualsiasi avversario, mostrando idee moderne ed un carattere forte e caparbio. I giallorossi di Mourinho si sono resi protagonisti di una stagione dalla doppia faccia: discontinua nella prima parte ed estremamente solida nel girone di ritorno, in un cammino impreziosito dalla conquista della finale di Conference League.

Torino-Roma, la cronaca del primo tempo

Nel primo quarto d’ora i padroni di casa si dimostrano più intraprendenti, giocando uomo contro uomo ed applicando una pressione aggressiva sui portatori di palla giallorossi. La squadra di Juric sfrutta tantissimo gli esterni, nel tentativo di trovare gli 1v1 e lo spazio per i cross. La Roma attende guardinga e prova a sfruttare le occasioni di contropiede, ma nei primi minuti fa fatica a costruire occasioni pericolose. A ridosso del 20′ minuto, Kumbulla impegna severamente Berisha con un insidioso colpo di testa sugli sviluppi di angolo, generando la prima vera occasione degli ospiti.

Torino Roma
(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Al minuto 26′ è Tammy Abraham a tentare lo squillo con un tiro da fuori, ma la palla si impenna e si spegne sul fondo. Al 30′ i granata vanno vicini al vantaggio con Belotti, che spara un terra-aria che sfiora il palo alla sinistra di Rui Patricio. La Roma trova il vantaggio pochi minuti più tardi grazie a Tammy Abraham, bravo a destreggiarsi in area e a depositare in rete. Dopo la rete dell’1-0, i giallorossi cercano di gestire la partita, compattando le linee e coprendo il campo con ordine. Al 42′ la difesa del Toro pasticcia e regala ad Abraham un calcio di rigore: il centravanti inglese si presenta sul dischetto e mette a segno la sua doppietta personale. Il primo tempo si chiude con la Roma in vantaggio per 2-0.

La cronaca del secondo tempo

Nella ripresa il Torino non prende la sua intraprendenza ed inizia in maniera propositiva. Al minuto 50′ i granata sfiorano il pareggio con Pobega, che spara un diagonale su Rui Patricio in seguito ad una bella imbucata verticale. Gli uomini di Mourinho non vogliono forzare le giocate e attendono, ma quando hanno la possibilità di giocare sfoggiano una qualità importante, che rischia sempre di mettere in pericolo la difesa avversaria. Al 56′ ci prova Belotti di testa, ma la palla si spegne a lato. La Roma si desta, e al 60′ sfiora il tris con Veretout: il francese calcia dal limite dell’area una conclusione insidiosissima, che viene mandata in angolo da Berisha.

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Con il passare dei minuti, i ritmi degli uomini di Juric si abbassano, e la Roma riesce a gestire i tempi di gioco agevolmente, portandosi, di tanto in tanto, in area avversaria per tentare il colpo del ko. Nell’ultimo quarto d’ora c’è spazio anche per Nicolò Zaniolo, che appena entrato si procura il secondo calcio di rigore per la Lupa. Questa volta dal dischetto si presenta Lorenzo Pellegrini, che insacca all’angolino e chiude il match. Nel finale c’è spazio per le ghiotte occasioni di El Sharaawy e Zaniolo, ma entrambi sprecano malamente il possibile poker. La Roma trova un’importante vittoria esterna che le permette, in ogni caso, di qualificarsi alla prossima Europa League.

 

Serie A

12:45

26/06/2022

Giovanni Stroppa, tecnico del Monza, ha parlato del mercato e della convinzione che Galliani e Berlusconi mettano a segno colpi...

Giovanni Stroppa, tecnico del Monza, ha parlato del mercato e della convinzione che...

12:45

26/06/2022

Il Milan lavora anche sul mercato interno. In particolare, sul rinnovo di Rafael Leao, trascinatore  capocannoniere del Milan...

Il Milan lavora anche sul mercato interno. In particolare, sul rinnovo di Rafael...